Federica Pellegrini e Matteo Giunta pronti per il matrimonio dell'anno.

Sabato 27 agosto è il giorno del grande sì. La campionessa di nuoto Federica Pellegrini e il suo allenatore marchigiano, Matteo Giunta, si sposano.

Qualche indiscrezione filtra dai canali socia. Si apprende che la cerimonia è prevista per le ore 16. A quell’ora la coppia sarà sull’altare della chiesa di San Zaccaria a Venezia. La Laguna sarà come un immaginario red carpet della Mostra del Cinema: per la cerimonia blindata sono previsti circa 160 ospiti tra vip e amici, in parte già approdati ieri dal mare.

 

Quanto costa il matrimonio di Federica Pellegrini

I preparativi per il ricevimento sono stati allestiti nel suggestivo JW Marriott Venice Resort & Spa. Una struttura ricettiva superlusso sull’isola delle Rose della laguna veneziana, dove questa notte una camera doppia costa 758 euro. Il matrimonio è stato organizzato dal famoso wedding planner Enzo Miccio, popolare volto televisivo. Solo Miccio è costato 50mila euro.

Le fedi Damiani 3.980 euro. L’abito bianco da sposa abbinato a degli stravaganti occhiali da sole bianchi, firmato dalla giovane stilista Nicole Cavallo della maison Nicole Milano. sarebbe costato 7mila euro.

Dopo il fatidico sì, gli sposi alloggeranno nel suite costosa del Grand Hotel Danieli, la stessa dove lo scorso novembre Matteo si è inginocchiato per chiedere a Federica di diventare sua moglie. Una suite con vista laguna da 5mila euro a notte.

Dopo l’evento, tra i più attesi di questa estate, Federica e Matteo voleranno in America per il viaggio di nozze. “Nei nostri luoghi del cuore. Eravamo abituati a fare un collegiale tutti gli anni, ci mancano. Il giro del mondo è un desiderio da tempo ma per ora rimandiamo”, ha spiegato la nuotatrice italiana, nel 2009 record del mondo nei 200 stile libero.

Il costo del matrimonio è stimato sui 200 milioni di euro, ma frutteranno molto più capitali come diritti d’immagine ed interviste esclusive televisive, grazie anche alla presenza, tra gli invitati, di numerosi vip: il presidente del Coni Giovanni Malagò, la coppia Flavia Pennetta e Fabio Fognini. I riflettori del gossip sono puntati su Filippo Magnini, l’ex di Federica Pellegrini e cugino del futuro marito, ma con il quale è rimasta in buoni rapporti. Non è ancora chiaro se sia stato invitato. Le copertine dei rotocalchi sono bollenti.

 

Quanti anni ha Federica Pellegrini

Federica Pellegrini è nata il 5 agosto 1988 a Mirano (Venezia) e ha 34 anni. Per la media d’età degli atleti a livello agonistico è stata una delle più longeve in assoluto nel suo ambito, e considerata la più grande nuotatrice italiana grazie al suo palmares.

 

Quanto guadagna Federica Pellegrini

Federica Pellegrini è certamente la nuotatrice italiana più ricca di sempre. Gran parte dei suoi introiti tuttavia derivano dagli sponsor, grazie alla sua popolarità e alle partecipazioni televisive. Senza contare le numerose copertine; è stata anche volto e simbolo della moda e testimonial di pubblicità. Giudice al talent show Italia’s Got Talent, nel 2010 la Pellegrini è stata l’immagine di Enel con un contratto da 300mila euro. Ma è apparsa anche negli spot di Pavesini, Yamamay, Head&Shoulders, Miia e Swarovski. Come testimonial pubblicitaria si stima abbia guadagnato 4 milioni di euro. Solo nel 2021 avrebbe guadagnato 1 milione di euro.

VEDI ANCHE: Quanto vale una medaglia agli Europei di nuoto

 

La polemica sui guadagni di Federica Pellegrini

In passato si è resa protagonista di una polemica con la Federazione italiana nuoto (Fin) per i premi relativi ai Mondiali di nuoto del 2009 disputati a Roma. Ai mondiali di nuoto e alle olimpiadi i premi sono più sostanziosi, ma quell’anno a Roma, per la sua doppia vittoria nei 200 e 400 stile libero, percepì un premio totale di circa 3mila euro. Nel battibecco tra Fin e Pellegrini si inserì Gianluigi Cimmino, patron del gruppo Yamamay, uno degli sponsor della campionessa mondiale azzurra. “Ho dato il mio impegno a dare noi a Federica Pellegrini i premi che non ha avuto. Queste cose le abbiamo denunciate quando come Jaked abbiamo lasciato la Fin, e adesso c’è l’occasione per rompere questo sistema clientelare che regge la federazione e mandare tutti a casa: non producono risultati e fanno male allo sport”, assicurò Cimmino.

 

Federica Pellegrini è un ricco brand

Di recente, l’avvocato Pierfilippo Capello, senior counsel di Withers, la scuderia di Marcell Jacobs, l’uomo più veloce del mondo, ha proposto agli atleti la creazione di una società titolare dello sfruttamento commerciale dei diritti di immagine dell’atleta. L’idea di Capello consiste nella creazione di un marchio con il nome dell’atleta che possa diventare il brand di una linea di prodotti.

Un modo intelligente per alimentare un indotto economico collegato all’atletica, visti i risultati eccellenti degli italiani da Tokyo in poi. Siamo sicuri che questo modo di fare economia porterebbe lustro e accenderebbe i riflettori su uno sport troppo sottovalutato, ma molto importante per la salute dell’uomo.

La proposta di Capello potrebbe innescare un circolo virtuoso nell’economia sportiva. Inoltre, le star dell’atletica potrebbero trascinare lo sport, diventando dei modelli sani di riferimento per i giovani. Basti pensare a quanta positività abbia generato l’ormai leggendario abbraccio tra Gimbo e Jacobs ai giochi di Tokyo, a proposito di immagine. Li chiamano sport minori, ma non hanno nulla di inferiore rispetto a quelli più ricchi e popolari. Anzi.

E poi, dietro quelle medaglie ci sono anni di sacrifici e duri allenamenti, in impianti sportivi pubblici spesso fatiscenti o inadeguati. Nonostante gli sforzi, queste cifre sono irrisorie se paragonate ai premi in denaro previsti in altre discipline, come il calcio maschile. Tanto per intenderci, ogni singolo calciatore della nazionale italiana ha ricevuto 250mila euro di premio per la vittoria degli Europei di calcio 2020.

Federica Pellegrini è certamente un brand, un’immagine che farebbe economia, come dimostra la sua esposizione mediatica.

Quante medaglie ha vinto Federica Pellegrini

Soprannominata La Divina (ma anche La Fenice) proprio per la sua collezione di medaglie e successi che l’hanno portata nell’olimpo delle più grandi nuotatrici italiane di sempre. Grazie al suo talento di vasca ha vinto in totale:

  • 26 ori internazionali
  • 3 medaglie olimpiche
  • 19 medaglie mondiali
  • 37 medaglie europee
  • 180 podi italiani
  • 129 titoli assoluti.

Il suo successo comincia dai giochi olimpici di Atene 2004 dove vinse l’argento nei 200 stile libero.

 

Quanti record ha battuto Federica Pellegrini

Ha abbattuto per ben 11 volte il record del mondo (6 volte nei 200 stile libero in vasca lunga, 3 volte nei 400 stile libero in vasca lunga, 2 volte nei 200 stile libero in vasca corta).

 

Chi è il marito di Federica Pellegrini

Matteo Giunta ha 40 anni ed è nato a Pesaro il 7 maggio 1982. Ex nuotatore e allenatore di nuoto di Federica Pellegrini, nel 2018 è stato premiato dal CONI con la Palma d’Oro. È fidanzato con Federica dal 2019. La scintilla è scoccata durante la serata di gala organizzata da Federnuoto. Pur tenendo in via riservata gli aspetti della loro relazione, Federica Pellegrini ha più volte espresso gratitudine nei confronti di Matteo per averle ridato “i giusti stimoli nella vita e nello sport” in momenti delicati e decisivi della carriera, quando pensava anche di abbandonare il nuoto. “Se non ci fosse stato Matteo – confidò nel 2021 la Pellegrini – probabilmente avrei smesso qualche anno fa. Matteo è un grandissimo allenatore e un compagno di vita speciale.

Matteo Giunta salutò il suo addio alla carriera con queste parole scolpite in una lettera: “È stato un viaggio incredibile, mi hai fatto provare emozioni indimenticabili. […] Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato questo momento, mi mancherà allenarti, mi mancherà vederti gareggiare, mi mancherà tutto di questo periodo. Ma è tempo di chiudere questa stupenda pagina, che ti ha consegnato alla storia come la regina dei 200 stile libero, e aprirne un’altra, che sono sicuro sarà altrettanto bella…”.