Farnese, gioielli in movimento

L’idea da cui nascono pare risalire al 1500, ai tempi di Giulia Farnese “la bella”, ma la maison che porta il nome della cortigiana di papa Alessandro VI, l’ha proiettata nel futuro, brevettando – primo brand al mondo a farlo – il sistema del “design dinamico” nell’alta gioielleria. Una sfida che Farnese Gioielli può dire di aver vinto grazie alla collezione “Mondo” caratterizzata da un innovativo sistema di chiusure meccaniche e pavè di pietre preziose intercambiabili. Gioielli unici che nascono come un anello classico e insieme contemporaneo, grazie alla loro capacità di mutare in pochi secondi. La Collezione è disponibile nelle versioni anelli e orecchini Luxor, Pantheon e Versailles, che variano per numero di diamanti inseriti, in oro giallo e bianco. A renderli intercambiabili sono le file di zaffiri, smeraldi, rubini diamanti bianchi o neri (“Spines”) che grazie alla loro possibilità di alternanza rendono unica la collezione. Prezzo a partire da 2.900 euro.