Family+Happy
Cinzia Tessarolo, ceo e co-founder di Family+Happy

Il 40% delle dimissioni in Italia è dovuto alla cura di figli o di anziani e l’80% delle ore di assenza sul lavoro dipende dalla cura dei familiari. Sono questi i numeri che descrivono il lato forse più nascosto del mercato del lavoro in Italia. Dati drammatici che hanno un impatto sul benessere delle persone, ma anche sul business.

“Partendo da questi due dati impressionanti – precisa Cinzia Tessarolo, CEO e co-founder di Family+Happy, una piattaforma di work-family management che si propone come soluzione alle sfide quotidiane affrontate dai dipendenti che cercano di bilanciare impegni lavorativi e responsabilità familiari – abbiamo cercato (e trovato) la soluzione win-win per aziende e lavoratori, offrendo servizi di caregiving che possano migliorare l’indice di felicità delle persone e promuovere un autentico bilanciamento tra vita professionale e supporto alla vita privata. La nostra missione è ambiziosa ma molto chiara: vogliamo arrivare dove lo Stato non sempre arriva ed essere catalizzatori di un cambiamento sociale, permettendo a tutti di perseguire le proprie aspirazioni professionali senza sacrificare quelle personali e familiari. Attraverso la nostra innovativa piattaforma proprietaria, professionalizziamo la figura dei Caregivers, rendendoli non solo formati, sicuri e certificati, ma anche prontamente disponibili per rispondere a ogni necessità”.

La rivoluzione di Family+Happy nella conciliazione tra vita privata e professionale: servizi di Careviging certificati, disponibili entro pochi giorni e a prezzi agevolati, che forniscono supporto concreto a 360 gradi (babysitting, badanti, petsitting, aiuto commissioni).

L’Italia è il penultimo paese al mondo per tasso di natalità e, allo stesso tempo, è tra i paesi più longevi (insieme al Giappone). Non è difficile immaginare, dunque, come le persone che si trovano tra i 30 e i 50 anni siano in quella che potremmo definire l’età sandwich, in cui devono accudire sia la prole sia i genitori che tendono ad essere meno autonomi e che hanno sempre maggiori necessità di supporto. Family+Happy nasce proprio dalla volontà di dare aiuto concreto: è una realtà unica nel panorama del welfare in quanto è in grado di coprire tutta Italia e con una forte vocazione sociale. Basandosi su un’approfondita ricerca di mercato e dopo un percorso di validazione in diversi paesi, Family+Happy ha sviluppato un modello di servizio che risponde efficacemente alle esigenze delle famiglie garantendo un grado di selezione do altissima qualità, grazie anche all’uso di algoritmi avanzati e una intelligenza artificiale proprietaria. Family+Happy è sinonimo di supporto completo e qualificato per ogni esigenza di Caregiving dalla babysitter per i più piccoli, alla cura di anziani, fino al pet-sitting o all’aiuto per le commissioni quotidiane.

Grazie alla piattaforma proprietaria ogni abbinamento tra Caregiver e famiglia è personalizzato su 113 parametri e basato su un’accurata analisi delle esigenze e delle preferenze di ogni utente. Questo permette di offrire non solo un servizio di qualità, in tempi molto rapidi, ma anche una soluzione su misura che risponde alle specificità di ogni situazione.

I vantaggi per aziende e dipendenti

“Con Family+Happy – aggiunge Cinzia Tessarolo – le aziende hanno la possibilità di offrire ai propri dipendenti un servizio di Caregiving che fa davvero la differenza, migliorando la qualità della loro vita quotidiana e consentendo loro di vivere una vita meno stressante e potendosi concentrarsi al meglio sul lavoro. Un modo non solo per ridurre le ore di assenza, ma soprattutto per aumentare significativamente il benessere e la produttività dei lavoratori. E a questo si aggiunge un notevole beneficio economico: aderendo a Family+Happy, infatti, le imprese possono risparmiare fino a 200.000 euro all’anno recuperando assenze e possibili dimissioni, mentre ciascun dipendente risparmia fino a 3.000 euro l’anno grazie al risparmio agevolato. Il nostro principale competitor è il lavoro irregolare che vogliamo eliminare completamente grazie al nostro modello ad impatto sociale positivo: i professionisti che lavorano con noi, infatti, sono tutti regolarizzati, formati e certificati”.

Chi ha già scelto Family+Happy?

In un anno la soluzione di Family+Happy è stata a disposizione di oltre 100.000 dipendenti di corporate tra le più rilevanti in Italia, come ad esempio: Penny Market Italia, Philip Morris Italia, Terna, Politecnico di Torino, Compagnia Di San Paolo, Beko, CdP.

“Vogliamo generare un cambiamento culturale – conclude Cinzia Tessarolo – per fare in modo che ogni azienda, sia supportata nella valorizzazione dei talenti, generando maggiore serenità e fidelizzazione. Un aspetto rilevante nelle corporate, ma ancora più importante per le piccole e medie imprese”.