Gruppo Matches, agenzia di comunicazione per aziende, istituzioni, eventi nazionali ed internazionali di sport ed entertainment ha rinnovato da poco la sua immagine, ma non cambia la sua mission: divertire, stupire, includere. Lo racconta il suo Founder & Ceo, Andrea Cicini.

Andrea Cicini – Ceo & Founder Gruppo Matches

A cosa allude il nuovo logo?

La testa del fiammifero acceso rappresenta la fiamma ed è coniugata alla M di Matches, una emme che allude a qualcosa di importante per me, l’amore per la montagna, segnatamente quella delle Dolomiti della Val di Zoldo, e con esso il viaggio, il cammino lento, ma costante, verso sempre nuove vette, con l’umiltà del fare sognando”. Abbiamo scelto l’arancione perché colore dell’energia e della vitalità. Quanto al logotipo del marchio – Light up on your ideas –, pensiamo dia bene il senso di un impegno creativo in movimento mai uguale a sé stesso, coinvolto e coinvolgente, corroborato da una struttura volutamente agile e da una rete consolidata di rapporti di reciproca fiducia con artisti, intrattenitori, musicisti, tecnici, collaboratori. Alle spalle della campagna ADV “Game, Set, Matches” il tema del “match”, dell’incontro. Quella che cerchiamo di offrire è una creatività originale, ma attenta al vissuto e alle radici dell’azienda cui si rivolge, della sua anima. La gratificazione ci viene dai nostri numeri, che nati appena prima del COVID continuano a cresce in modo continuo, come quelli dei nostri progetti. Ad oggi l’agenzia opera in Italia tra Roma e Treviso ed all’estero, conta 10 persone tra dipendenti e collaboratori, un team affiatato e appassionato, che cresce anno dopo anno, con l’obiettivo di essere sempre più performanti. Operiamo a fianco dei nostri clienti, gestendo internamente tutta la produzione e le varie esigenze, sia dal punto di vista creativo che di sviluppo ed audiovisivo (Foto, Video, Spot, Infografica-Animazione, Musiche) e quindi di produzione eventi, così da assecondare velocemente le diverse necessità di chi si affida a noi. Un Fatturato che continua a crescere, + 30% nel 2022 con una ottima prospettiva futura che punta ai sei zeri. Due ottime novità di questo primo semestre. Ci siamo aggiudicati una gara MEPA che ci vedrà coinvolti nell’organizzare per il Ministero della Cultura – UNESCO di 8 eventi di formazione, e proprio in questi giorni abbiamo siglato un nuovo accordo biennale che ci vedrà al coordinamento della comunicazione, marketing ed eventi dello spazio THE VILLAGE, dove risiede lo storico multisala THE Space Parco dei Medici che quest’anno festeggerà i suoi 25 anni. Felice di aggiungere nuovi clienti nel nostro portfolio, che vanta collaborazioni con Federazioni sportive, CIP, CONI, ACEA, CISALFA, ASICS, NEW BALANCE, MERCEDES, FORD, HONDA, CHINOTTO NERI, FRANCO TUCCI, EGO7 e tanti altri brand e manifestazioni sportive sul territorio nazionale.

Eventi e grandi eventi, ma a vocazione internazionale. È così?

Sì, l’ottica internazionale è figlia sicuramente della mia lunga esperienza all’estero. Ho operato per oltre 13 anni in CINA nella comunicazione del Made in Italy, nello sviluppo di piani di strategia marketing e coordinamento dei grandi eventi internazionali, quali Olimpiadi Pechino 2008, realizzare la prima Casa Italia Paralimpiadi a Pechino 2008, Shanghai Expo2010, Super Coppa di calcio, F1, China Open di Tennis, kermesse di Moda, Musica, Cinema con incarico triennale come referente dell’industria cinematografica italiana in Cina. Oggi sono Sport & Tourism advisor per il governo Maldiviano e continuo a collaborare con la CINA, alla quale sono legato anche per le mie vicende personali. Negli eventi che organizzo, quindi, cerco di mantenere questa dimensione sovranazionale, quando possibile, attraverso gemellaggi, scambi di atleti tra Italia e altri Paesi ed altro, perché la considero generativa e stimolante. Proprio per questo dallo scorso anno il Roma Buskers Festival è gemellato con il Buskers by the Lake in Australia (Sunshine Coast), considerato uno dei più grandi festival internazionali, con l’obiettivo di creare un ponte tra i due Paesi per scambi culturali ed opportunità per i giovani artisti italiani. Serve viaggiare ed approfondire nuove culture per aver una visione sempre più globale, in primis per una crescita personale ed interiore, e poi per cogliere maggiori opportunità di lavoro.

Inclusione e Sport. Tema sentito in misura crescente, cosa fa Gruppo Matches in questa direzione?

L’occasione di fare qualcosa ci è data dalla sezione della nostra attività dedicata allo Sport e al Management sportivo, una sezione che non esito a definire centrale. Un impegno forte rivolto soprattutto allo sport olimpico e paralimpico, appunto: grandi eventi e collaborazioni con manifestazioni come la Rome21K, l’unica mezza Maratona a Roma, e soprattutto la prestigiosa Dolomiti Extreme Trail e Dxt Inclusiva, con cui la montagna viene condotta sul terreno dell’inclusione, con lo slogan “una montagna per tutti”. Organizziamo team building experience per aziende e abbiamo la gestione dell’immagine di atleti paralimpici come Alessia Scortechini, Jacopo Luchini ed olimpici come il grande triplista cubano oggi cittadino italiano Andy Diaz. La Dxt, sponsorizzata per il prossimo triennio dal prestigioso brand americano Saucony, ha ottenuto anche quest’anno, per la terza volta, il Patrocinio del Coni e del Comitato Italiano Paralimpico, e da quest’anno da Sport e Salute e dal neo Ministro dello Sport e Giovani. È imminente, a giugno, l’avvio della sua 10ma edizione, resa possibile anche dal supporto di 500 volontari: 2.000 iscritti da oltre 50 paesi, 300 bambini per la mini-Dxt, un grande ritorno mediatico ai partner coinvolti, tra cui Enervit, Cisalfa, Fenix, Karpos, Loacker… Si svolge nelle Dolomiti della Val di Zoldo, comune a vocazione sportiva oltre che patria del gelato. La dimensione dell’anima, un angolo di mondo con grande carattere sportivo che si tramanda da anni ai giovani, vera essenza del nostro domani. Proprio lo scorso 2022 la squadra ASD USG Zoldo USG Hockey U13, coordinata dal grande tecnico Tito Meneghetti, ex atleta professionista, si è confermata Campione d’Italia, a conferma che Zoldo nel suo piccolo c’è e approfitto per ricordare che il suo Palaghiaccio è ancora in attesa di una rivincita concreta e supporto istituzionale!

Un’agenzia affacciata sul mare.

La gestione di eventi e comunicazione per il rilancio del Porto Turistico di Roma, tra i più grandi beni in confisca alla criminalità organizzata in Italia, è decisamente il nostro fiore all’occhiello. La portiamo avanti con un piano di riqualificazione basato su progetti di marketing strategico che ha implementato moltissimo la visibilità della Marina e portato i suoi flussi ad oltre 3milioni di presenze l’anno. Diversi i format di successo votati alla valorizzazione artistica, culturale e sociale del Porto, di cui Gruppo Matches gestisce anche tutta l’affissione, come Salsedine approdi culturali, Cinelido–Festival del Cinema Italiano, Revolution Triathlon, Un mare di Sport. Attività calibrate nel tempo, che lasciano ‘respirare’ il sito tra un evento e l’altro, ma che tutte offrono stimoli per riconnettere il territorio di Ostia e Roma e di chi vi abita, insieme ai turisti, ad un luogo di socialità, capace anche di avvicinare i più giovani, interessandoli e divertendoli, a dinamiche di crescita culturale. La bellezza del luogo poi, non nascondo che ha la capacità di favorire relazioni costruttive tra i protagonisti degli eventi: artisti, scrittori, poeti, sportivi. Gruppo Matches ha qui anche la sua sede, di recente affiancata da una nuova a Treviso, per seguire più da vicino lo sviluppo delle iniziative già programmate nel Nord Italia, la collaborazione con la Fiera di Longarone e gli eventi di promozione della Val di Zoldo, e per assicurare maggiore cura e prossimità ai brand clienti del settore equitazione, Franco Tucci ed Ego 7, e il brand Saucony a Montebelluna. Una sfida in più, quella di declinare le nostre attività attraverso approcci di necessità diversi, da cucirsi sulle specifiche esigenze del territorio.

E poi il Roma Buskers Festival…

Sì. Un evento magico. Una manifestazione trascinata, e perciò trascinante, dall’energia degli Artisti di Strada provenienti da tutto il mondo, che anche quest’anno, nei giorni del 7, 8 e 9 luglio, invaderanno per la IV edizione del Festival il Porto Turistico di Roma per meravigliare il pubblico. 3 giorni di spettacoli, musica e acrobazie, 6 postazioni lungo la Marina, 1 palco centrale che si accende la sera e tante novità da scoprire, per continuare a sognare. Ogni anno riceviamo dalle 350 alle 400 candidature, tra cui selezioniamo circa 30 artisti. 2 i gemellaggi, entrambi importanti, a confermare l’internazionalità dell’evento: quello con il Buskers by the Lake in Australia, nella Sunshine Coast, progetto culturale internazionale finalizzato ad uno scambio di artisti scelti per mezzo di un contest. Quest’anno partirà come icona del Roma Buskers Festival la più giovane artista di strada, Aurora Trippetta, di soli 13 anni, bassista, mentre in Italia sarà ospitato un artista australiano. Un altro gemellaggio poi con il Circen Dolomites Festival, attraverso laboratori circensi per bambini. Nel 2019, con il Roma Buskers Festival, abbiamo messo a terra un sogno, ad oggi tra gli eventi maggiori del litorale romano, di cultura ed intrattenimento per tutti, gratuitamente. Gruppo Matches è il principale investitore nell’iniziativa, perché promuoviamo come possibile una cultura libera per tutti, partendo dai più piccoli. Ma confidiamo che sempre più aziende ed organizzazioni si convincano del valore sociale dell’Arte di Strada e più in generale scelgano di investire in progetti come questo, per la società e i più giovani.