Ehtereum
Mireya Fernández, Country Lead Europa meridionale , centrale e orientale di Bitpanda.

La moneta virtuale Ethereum ha raggiunto il picco dei 3 mila dollari di valore, che mancava dal gennaio 2022. Il traino è dovuto in parte agli Etf e allerta i mercati, come spiega nella sua analisi Mireya Fernández, Country Lead Europa meridionale, centrale e orientale di Bitpanda.

Adesso cosa succede all’Ethereum

«Ethereum – spiega – ha raggiunto un traguardo importante nei giorni scorsi, toccando quota 3000 dollari e segnando un nuovo exploit per il mondo crypto. Scenario trainato dall’approvazione dell’ETF Bitcoin e da un sentiment sempre più positivo del mercato. Ma cosa accade adesso? Poco più di una settimana dopo che BTC ha raggiunto i 50mila dollari, ETH ha brevemente toccato i 3K nella giornata di martedì, prezzo che non vedevamo dal 2022. Proprio come abbiamo visto con Bitcoin, la domanda è in costante aumento sia dalla parte degli investitori retail sia da quelli istituzionali. Il tutto unito a una ripresa economica più ampia e a un quadro normativo chiaro in Europa, con l’arrivo del MiCa. Le prospettive macroeconomiche sono piuttosto promettenti e gli attuali prezzi delle criptovalute riflettono le prospettive generali del mercato per il nostro settore. “Negli ultimi anni, lo schema abituale prevede che gli sviluppi e i movimenti di prezzo inizino con il Bitcoin come madre delle criptovalute, seguito dalla seconda moneta più grande e dal consolidato ETH e da altri pesi massimi” ha aggiunto Mireya Fernández».

I prossimi mesi saranno quindi decisivi per quello che riguarda il mercato delle monete virtuali.

LEGGI ANCHE: Ethereum diventa maggiorenne, come funziona oggi