Ecco il miglior fondo absolute return di novembre

Equita, l’Investment Bank indipendente italiana, si conferma anche nel 2021 ai vertici delle classifiche di Institutional Investor, la prestigiosa testata giornalistica in ambito finanziario, con le sue attività di ricerca, sales e corporate access.

Il team di Ricerca di Equita, guidato da Luigi de Bellis e Domenico Ghilotti, si è posizionato al primo posto nella categoria “Italy Research: Small and Mid-Cap Stocks”, confermandosi il punto di riferimento per gli investitori italiani e internazionali sulle aziende a piccola e media capitalizzazione. Il team si è inoltre classificato al secondo posto nella categoria generale “Overall Italy Research” e primo tra i broker indipendenti italiani. Il 93% dei voti ricevuti da Equita (94 su 107) ha riguardato la fascia alta di valutazione (punteggio di 4 o 5 su un massimo di 5) mentre il 75% (76 su 107) si è concentrato nella fascia di eccellenza (punteggio di 5 su 5).

Il team di Sales & Trading di Equita, guidati da Fabio Arcari – responsabile Sales & Trading – e Vincenzo Abbagnano e Cristiano Rho – co-responsabili Global Markets – si è invece distinto posizionandosi al secondo posto nella classifica generale “Overall Italy: All-Europe Generalist Sales Team” e primo tra i broker indipendenti italiani. 

Al successo dei sales si aggiunge quello delle attività di corporate access dove Equita si è posizionata al secondo posto nella classifica “Overall Italy: Corporate & Expert Meetings” e prima tra i broker indipendenti italiani, grazie agli incontri, conferenze settoriali e videoconferenze organizzate da Equita per favorire il dialogo tra investitori istituzionali e società quotate.

Complessivamente, Equita si è posizionata al secondo posto nella classifica generale riassuntiva “Overall Broker – Italy (Weighted by commissions)”, prima per numero di voti. Anche in questo caso, infatti, più del 90% delle preferenze degli investitori (288 su 318) ha riguardato la fascia alta di valutazione (punteggio di 4 o 5 su un massimo di 5) mentre il 74% (234 su 318) si è concentrata nella fascia di eccellenza (punteggio di 5 su 5).

Con questo brillante risultato, ottenuto grazie alla continua collaborazione tra team di ricerca e sala operativa – aree che negli anni hanno investito in misura importante sulle risorse e sul servizio al cliente e che oggi contano più di 50 professionisti in totale – la società conferma l’importanza delle attività di ricerca; queste continuano infatti ad essere centrali per le diverse aree di business del Gruppo e fattore distintivo sul mercato italiano rispetto alle altre investment bank internazionali, oltre ad aver contribuito a portare all’attenzione della comunità finanziaria internazionale le opportunità di investimento offerte dall’attuale momento storico del Paese.