Chi è Lorenzo Fontana
La prima giornata di elezioni per il Quirinale alla Camera dei deputati nel 2015: scene che oggi difficilmente si potranno rivedere

Sono ore concitate quelle che precedono la presentazione delle liste elettorali in vista delle prossime elezioni del 25 settembre. Termine ultima questa sera alle 20, ma nel corso della giornata non sono mancate le sorprese sia da una parte che dall’altra, tra nomi che dovevano essere in lista (e non c’erano) e altri che invece sono ritornati. I riflettori erano puntati sui nuovi partiti che si sono candidati, in particolare il cosiddetto Terzo Polo, composto da Italia Viva e Azione, con una spolverata di ex Forza Italia che hanno voluto essere della partita. Oltre alle già annunciate Mara Carfagna che correrà all’uninominale per la camera a Napoli e Maria Stella Gelmini (entrambe sono in lista al proporzionale) è rispuntato il nome di Osvaldo Napoli. L’ex ministro Maria Elena Boschi, che alle ultime politiche era candidata in Trentino questa volta correrà in Calabria, nel listino, dove avrà contro l’ex ministro degli esteri Luigi Di Maio, con I quali I rapporti non sempre sono stati cordiali. Gli altri big del partito da Rosato a Richetti fino a Renzi e Calenda avranno posti nei listi. All’ultimo sembra essere stato escluso l’ex sindaco di Parma Federico Pizzarotti, che in un primo tempo avrebbe dovuto essere candidato a Bologna.

LEGGI ANCHE: Elezioni 2022, i programmi elettorali e cosa intendono fare i partiti con le tasse

Gli esclusi e “reinclusi” del Pd alle elezioni 

Oltre Pizzarotti non sarà della partita nemmeno l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini, che doveva rappresentare Azione a Milano. Lo stesso è successo alla ex governatrice del Lazio di Forza Italia Renata Polverini, che ha rifiutato una candidatura al senato che “sarebbe stata di pura testimonianza”. Sarà invece ancora della partita Maurizio Gasparri per Forza Italia. Ci sono state delle sorprese anche nel Partito democratico. Non saranno in campo gli ex ministri Luca Lotti e Valeria Fedeli, mentre sono stati recuperati all’ultimo Stefano Ceccanti nel collegio di Pisa, Tommaso Nannicini, Monica Cirinnà e Alessia Morani. Le ultime due avevano rifiutato in un primo tempo il posto in lista. In queste ore si stanno decidendo anche le candidature dei due partiti più attesi che sono Fratelli d’Italia e la Lega.