povertà energetica

Edison, primario operatore della transizione energetica in Italia, e Chiron Energy, piattaforma indipendente di sviluppo, investimento e gestione di energie rinnovabili, rendono noto di aver firmato un Power Purchase Agreement (PPA)propedeutico alla realizzazione di alcuni impianti fotovoltaici nel Nord Italia.

Gli impianti entreranno in esercizio nella prima metà del 2023 e complessivamente produrranno circa 45 GWh annui, in grado di coprire il fabbisogno di 16 mila famiglie ed evitare l’emissione di oltre 35 mila tonnellate di CO₂ equivalenti all’anno.

In base all’accordo, che ha durata fino a 10 anni, Chiron Energy si occuperà della realizzazione e gestione degli asset, mentre Edison si impegna a ritirare l’energia rinnovabile prodotta, e le relative garanzie di origine green, per metterla al servizio della decarbonizzazione del Paese e del proprio portafoglio clienti.

Otto impianti fotovoltaici dal Piemonte al Veneto

L’accordo, che ha una durata fino a 10 anni, prevede la costruzione e messa in esercizio di 8 impianti fotovoltaici in Piemonte e Veneto ad opera di Chiron Energy e il ritiro, da parte di Edison, dell’energia rinnovabile prodotta e delle garanzie di origine, al fine di incrementare la generazione green nel proprio portafoglio in linea con gli obiettivi di decarbonizzazione nazionali ed europei.

LEGGI ANCHE: Edison e Saipem portano la produzione di idrogeno verde in Puglia

Una partnership tra due grandi gruppi

«Siamo oltremodo orgogliosi di poter annunciare questa importante operazione con un top player del mercato energetico come Edison», ha dichiarato Paolo Pesaresi, CEO di Chiron Energy. «Questa prima serie di PPA conferma non solo il nostro concreto impegno nella lotta al cambiamento climatico ma anche la nostra capacità di sviluppare e realizzare grandi progetti rinnovabili in market parity. Crediamo che la partnership con Edison sia un elemento distintivo e di grande valore strategico che consentirà di accelerare ulteriormente la nostra pipeline di progetti in Italia».

La partnership con Chiron Energy si inserisce nel piano strategico di Edison che ha definito una roadmap al 2030 coerente con i target italiani ed europei per la neutralità climatica e che vede nella produzione da fonti rinnovabili uno dei suoi assi principali. Obiettivo di Edison è accrescere la propria capacità rinnovabile installata dagli attuali 2 GW a 5 GW (da fonte eolica, fotovoltaica e idroelettrica), di installare 1 GW di strumenti di flessibilità e stoccaggio dell’energia, più un ulteriore quota di almeno 500 MW dedicata alla produzione di idrogeno verde, attraverso investimenti per 3 miliardi di euro nell’arco di piano.

«La firma di questo accordo è un altro tassello nella strategia di crescita delle energie rinnovabili e dei PPA in Italia, al fine di procedere concretamente nella direzione degli obiettivi di decarbonizzazione», commenta Fabio Dubini Executive Vice President Gas & Power Portfolio Management & Optimization di Edison. «Abbiamo un piano ambizioso di rafforzamento nelle rinnovabili, che prevede di incrementare il peso nel proprio portafoglio dell’energia green dall’attuale 27% al 40% entro il 2030. Il nostro augurio è che questa partnership con Chiron Energy sia la prima di una serie di nuove iniziative».