Quantcast

FINANZIARE L'IMPRESA - SPECIALE FINTECH

Il (nuovo) credito è digitale ma la relazione resta umana

A inaugurare un nuovo percorso, teso a coniugare tecnologia avanzata e contatto umano a supporto del cliente, è Banca AideXa, la fintech promossa da Roberto Nicastro e Federico Sforza

13 Novembre 2021

Rosaria Barrile
Il (nuovo) credito è digitale ma la relazione resta umana

Nata a marzo del 2020 in piena pandemia, su impulso di due nomi “storici” del settore bancario, Roberto Nicastro e Federico Sforza, Banca AideXa si caratterizza per la forte vocazione a supporto delle piccole e medie imprese. 

La fintech, che dal mese di giugno ha ottenuto l’autorizzazione per la licenza bancaria, ha mosso i primi passi sul mercato con un servizio di finanziamento istantaneo - X Instant – rivolto specificamente a questo target sfruttando le opportunità aperte dall’open banking e dall’utilizzo di strumenti di intelligenza artificiale. A rendere innovativo questo prestito, che ha una durata 12 mesi è un importo massimo di 100 mila euro, è la possibilità per l’imprenditore di sapere in tempo reale se il finanziamento è stato accordato e di ricevere l’accredito sul conto corrente in 48 ore.

La procedura per ottenerlo non prevede lo scambio di documenti cartacei: in pratica, dopo aver effettuato l’accesso al proprio internet banking direttamente dal sito della banca, Banca AideXa chiede l’autorizzazione per accedere alle informazioni del conto corrente in sola lettura. In alternativa, è possibile caricare gli estratti conto in formato Pdf: bastano le liste dei movimenti degli ultimi 12 mesi dei conti correnti utilizzati per gestire l’impresa ottenute dal proprio internet banking.

Lo stesso meccanismo è alla base anche di ‘X Garantito’, il finanziamento che eroga fino a 300mila euro in 24 mesi con rate costanti a tasso fisso, dedicato alle società di capitali costituite da almeno due anni, con un fatturato superiore ai 100mila euro e che non abbiano superato complessivamente l’importo massimo garantito dal Fondo di Garanzia per le Pmi (pari a 5 milioni di euro).

«L’open banking e la normativa Psd2 danno infatti la possibilità alle imprese di condividere i propri dati finanziari a soggetti terzi per erogare servizi più efficienti, creando di fatto una situazione di concorrenza all’interno del sistema creditizio, a beneficio dell’imprenditore», precisa Federico Sforza nel suo ruolo di Ceo. «Il diritto alla condivisione dei dati consente all’impresa di fornire liberamente le proprie transazioni bancarie con partner finanziari e, per esempio, di ottenere un finanziamento istantaneo senza dover preparare numerosi documenti tipici di una richiesta di affidamento ovvero servizi finanziari ad alto valore aggiunto per l’imprenditore». 

Nel modello operativo di Banca AideXa le possibilità di innovazione tecnologica offerte dalla Psd2 e dall’Open Banking si integrano con un servizio di supporto al cliente basato sulla relazione umana: attualmente a circa 30 business banker è affidato il compito di accompagnare gli imprenditori all’utilizzo degli strumenti a loro disposizione.

«La relazione completamente digitale da sola non basta e il fatto di essere nati in piena pandemia ci ha spinto a fare alcune riflessioni in questo senso», sottolinea Sforza. «Fin da subito abbiamo sviluppato la possibilità di interagire anche da remoto con i nostri business banker. Si tratta di consulenti, in carne e ossa, esperti di impresa in grado di dialogare via chat, video e WhatsApp per poter rispondere a tutte le domande. In questo modo i clienti possono sfruttare i vantaggi del contatto “da remoto” pur mantenendo sempre la relazione con lo stesso consulente. Non basta più avere dei processi digitali efficienti, occorre anche saper costruire una relazione anche se con modalità e strumenti diversi rispetto al passato». 

Per quanto riguarda il futuro invece, oltre all’incremento dei business banker, Banca AideXa si sta preparando a offrire servizi tradizionali in modo innovativo come l’apertura di conti correnti, l’emissione di carte di credito e di debito, e un conto corrente sviluppato ad hoc per gli imprenditori in grado di sfruttare le possibilità offerte dall’open banking per integrare altre funzionalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400