Quantcast

VITA DA MANAGER

Indiana Jones e la passione per le due ruote

Redazione Web
Indiana Jones e la passione per le due ruote

Che Indiana Jones, al secolo Harrison Ford, di anni 78, avesse usato una loro bicicletta per fare 1600 chilometri nel deserto messicano, l’hanno appreso dalla stampa e dai social.

E se è vero che alla Colnago, azienda storica fondata nel 1954 a Cambiago, in provincia di Milano, non si sono sorpresi più di tanto, dato che i loro modelli sono celebri in tutto il mondo –Eddie Merckx riuscì a fare il record dell’ora al velodromo di Città del Messico nel 1972 proprio con una Colnago- e portano alla vittoria ormai da decenni generazioni di ciclisti, certo la notizia è stata accolta dal management con grande gioia: «Venire a conoscenza dell’impresa di Harrison Ford ci ha fatto un enorme piacere» spiega Alessandro Turci, responsabile della comunicazione della Colnago «anche perché non è stata una nostra sponsorizzazione, non siamo stati contattati né abbiamo mai omaggiato Ford con i nostri prodotti: quindi evidentemente l’attore l’ha scelta per la sua qualità, spontaneamente, come “compagna” per un’impresa così importante. Per un’azienda come la nostra è una grande soddisfazione».

Il modello scelto da “Indiana Jones” per l’impresa che l’ha portato ad attraversare il deserto nel Messico del Nord, esattamente da Tijuana fino a Cabo San Luca per 80 ore di pedalata fra cactus e meravigliosi panorami su Baja California, è il top di gamma dell’azienda lombarda: «Guardando le foto (pubblicate dal sito www.JustJared.com, ndr)» continua Turci «abbiamo individuato il modello utilizzato, che è la nostra bicicletta C60 con freni a disco e congiunzioni e tubi in fibra di carbonio. Un modello unico sul mercato, una bici davvero meravigliosa, amata sia dai ciclisti professionisti che dagli amatori. Affidabile, sicura, maneggevole e dalle grandi performance». E che Harrison Ford sia appassionato di questa bicicletta, dallo stile tutto italiano e con il tricolore bene in vista sul telaio, è confermato anche dal fatto che se la sia portata anche in Europa: in giugno, infatti, l’attore è stato di nuovo “avvistato” in sella alla C60 a Northumberland, in UK, dove si è concesso qualche pedalata durante le soste delle riprese del quinto episodio di “Indiana Jones”, che prossimamente dovrebbe portare Ford anche in Sicilia, per girare tra Segesta e Siracusa: «Un nostro rivenditore di Londra» prosegue Alessandro Turci «ci ha detto che si è recato in negozio per far regolare e sistemare la sua bicicletta. Era la stessa immortalata nelle foto dell’impresa messicana, quindi vuol dire che ama anche portarsela dietro durante i viaggi intercontinentali. Del resto, la C60 è un vero gioiello del settore!».

Gioiello in tutti i sensi, dato che i prezzi veleggiano sui 10.000 euro: «Le nostre biciclette in carbonio sono davvero tailor-made. Poi ovviamente abbiamo anche modelli molto meno costosi, fabbricati con telai che arrivano pre-montati dall’Oriente».(m. b.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400