Quantcast

GESTIRE L'IMPRESA

Intanto ricominciamo
a fare affari con la Cina

Sviluppare e realizzare i propri prodotti a marchio nel Sud Est asiatico senza rinunciare alla qualità: è il business di China-Wi, che in più gestisce anche le questioni doganali e la supply chain

16 Aprile 2021

Paola Belli
Intanto ricominciamoa fare affari con la Cina

In cinese ‭ ‬危机里有商机, wei ji li you shang ji, la parola che si adopera per far riferimento alla crisi, porta con sé anche il significato di opportunità economica. E infatti mentre il mondo è ancora alle prese con la pandemia l’unica nazione che sembra essersi lasciato tutto alle spalle è proprio la Cina. Dopo il +2,3% di crescita del 2020, Banca Mondiale e Fondo monetario internazionale scommettono su  una crescita del 7,9% per l’economia cinese nel 2021. In Cina le fabbriche hanno ripreso da un pezzo a lavorare a pieno ritmo. E grazie alle pressoché infinite possibilità di scelta, all’efficienza e all’affidabilità dei fornitori e delle reti logistiche, a un imbattibile rapporto prezzo/prestazioni e a delle infrastrutture molto moderne e tecnologiche non c’è momento migliore per cogliere l’opportunità di investire là dove la ripartenza è già avvenuta, realizzando i propri prodotti a marchio e senza rinunciare alla qualità.

Ma importare dal Sol Levante non è un gioco: a separarci dalla Cina non è solo la distanza, ma anche la lingua, la cultura... e i rischi di investimenti fallimentari sono dietro l’angolo. Ecco perché è meglio mettersi nelle mani di chi in Cina opera da anni, come China-Wi, società di diritto italiano, formata da un team italo-cinese diviso tra le due sedi di Roma e Shanghai, che vanta un’esperienza ventennale sul mercato asiatico e rapporti consolidati con produttori che garantiscono: qualità, certificazioni e prezzi vantaggiosi. Leader nella ricerca e sviluppo di prodotti appartenenti a categorie merceologiche tra le più disparate, China-Wi offre alle imprese italiane la possibilità di sviluppare e realizzare i propri prodotti a marchio in tutto il Sud Est asiatico senza rinunciare alla qualità, gestendo anche le questioni doganali e la supply chain e fornendo al cliente un vero e proprio servizio “chiavi in mano”. «Il nostro obiettivo», spiega a Economy Roberto Del Monaco, ceo di China-Wi, «è quello di instaurare un rapporto di stretta collaborazione con il cliente che decide di affidare a noi la sua idea e il suo progetto, con lo scopo di offrirgli così tutta una serie di servizi personalizzati e un prodotto a marchio che risponda perfettamente alle sue esigenze. Questo è il valore aggiunto della nostra società, che ci permette di distinguerci dagli altri: infatti i nostri diretti competitors si limitano a importare dei prodotti già esistenti dalla Cina e a rivenderli ai clienti italiani».

Dopo il +2,3% del 2020, per l’economia cinese banca mondiale e fondo monetario scommettono su una crescita del 7,9% nel 2021

Designer ed esperti di product management sono a disposizione dei clienti per lo sviluppo del prodotto: «Abbiamo un’expertise ventennale che ci consente di selezionare le migliori materie prime e i siti di realizzazione più adatti, non solo in Cina, ma anche in Vietnam, in Malesia e in India», continua Del Monaco «Inoltre, il nostro più grande vantaggio è avere un team di persone che opera direttamente in Cina e che può garantirci sopralluoghi nelle fabbriche, costanti controlli di qualità durante tutte le fasi della supply-chain e il rilascio di final report, contenenti tutte le informazioni sensibili del prodotto sviluppato e corredati da foto e video, con lo scopo di validare tutti i passaggi chiave della catena di fornitura».

E, nonostante il business model di China-Wi sia basato sul termine di resa Fob (Free on board, che significa che il venditore effettua la consegna mettendo la merce a bordo della nave designata nel porto d’imbarco), in realtà tramite partnership consolidate supporta il cliente nelle fasi di trasporto (nave, aereo, treno) e nelle operazioni doganali. E ora, con i prezzi dei noli schizzati alle stelle, l’ufficio logistico è ancor più vicino ai suoi clienti offrendo il massimo aiuto e cercando delle soluzioni plausibili per non far gravare sulle loro spalle l’aumento dei costi di trasporto, grazie anche alla stretta collaborazione con i loro spedizionieri di fiducia. Per China-Wi è importante portare serenità e dare supporto al cliente durante tutte le fasi della supply-chain, soprattutto in questi momenti difficili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400