Quantcast

WORKSHOP FORMAZIONE

Impariamo dai Ceo
il reale valore della Csr

Affrontare e superare la crisi grazie alla responsabilità sociale d’impresa: per Giordano Fatali, promotore dei Ceo For Life, solo la salvaguardia del capitale umano ci consentirà di reagire al coronavirus

Marcello Presicci
Impariamo dai Ceoil reale valore della Csr

«In un momento come questo, un Ceo deve cercare, secondo un’etica lavorativa lodevole, di salvaguardare i posti di lavoro e ridurre al minimo gli impatti negativi derivanti da dalla crisi. Non è facile, lo so, ma tutto l’impegno deve essere rivolto alla salvaguarda del capitale umano ovviamente anche con l’aiuto del Governo e delle istituzioni»: Giordano Fatali (nella foto), promotore di Ceo For Life – la piattaforma che unisce gli amministratori delegati presenti nella comunità di Hrc - fronteggia come tutti l’emergenza di questa fase drammatica per la società e l’economia italiana e reagisce. «L’emergenza coronavirus rischia di avere effetti sociali ed economici a breve e lungo termine su svariati settori produttivi: le priorità in questa situazione sono migliorare le competenze e la qualità del capitale umano».

Dunque, la responsabilità etica di un Ceo For Life in questo momento qual è?

Se l’obiettivo è una migliore qualità della vita individuale e collettiva, nell’ottica di un sistema che intende promuovere il benessere e non solo l’incremento di ricchezza finanziaria, al centro dell’attività economica - come dell’impegno delle istituzioni sia pubbliche che private - non può che esserci la persona. Persona intesa come cittadino e non solo come produttore o consumatore o risparmiatore. Da ciò la necessità di sviluppare strategie, politiche e azioni per garantire più servizi, agli individui e alle famiglie, una più efficace relazione tra tempi di vita e di lavoro, occasioni di promozione di una cultura etica diffusa. Le imprese, allora, sono chiamate a recuperare il concetto di qualità del lavoro, piuttosto che di mera quantità. In questo un Ceo For Life ha un grande responsabilità, quella cioè di indirizzare le politiche economiche e produttive della propria azienda in questa direzione.

L'IMPORTANZA DELLA RESPONSABILITA'

La Csr è sempre di più un elemento concreto che le imprese adottano per competere sul mercato: non è solo una questione di etica, ma anche di valore economico

Nei mesi scorsi è stato presentata la piattaforma Ceo For Life, che reazioni avete avuto?

Abbiamo tenuto una prima presentazione non ufficiale durante un evento con circa 400 direttori risorse umane radunati al Vodafone Village a Milano. La reazione è stata straordinaria poiché molti di loro hanno riportato in azienda i contenuti e le progettualità relative a Ceo For LIfe, ricevendo un interesse reale e concreto da parte dei loro Ceo. Questo ci dà grande fiducia e ci sprona ad andare avanti in questa direzione, continuando a rafforzare la rete e la community di amministratori delegati e di ambassador di questo splendido progetto a favore della vita e del prossimo.

Le Csr come motore per trainarci fuori dalla crisi. È possibile?

Negli ultimi dieci anni la Csr  – Corporate Social Responsability – è divenuta sempre di più un elemento concreto che le imprese adottano per competere nel mercato globale, per accrescere la propria reputazione e per costruire un modello di sviluppo più connesso alle aspettative degli stakeholder. Ci siamo resi conto che, per  lo sviluppo di attività imprenditoriali, è molto più proficuo basare le proprie strategie aziendali sul concetto di responsabilità etica e sociale piuttosto che su quello, più limitato, di valore economico assoluto. Questa ha prodotto a cascata una sensibilità maggiore che ha aumentato il valore aziendale, anche in maniera indiretta, valorizzando il brand di un’azienda e avvicinandolo in maniera più profonda ai clienti.  In poche parole per affrontare le nuove sfide, e la crisi che stiamo vivendo uno dei modelli da adottare risiede proprio nel ruolo proattivo delle imprese in tema di Csr e dei loro Ceo, ovviamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400