Quantcast

GESTIRE L'IMPRESA

Condividere le esperienze
per affrontare i rischi

Un confronto fra imprese, professionisti e formatori come “vaccino” per il futuro. È l’obiettivo della quinta edizione di Italia Risk Forum organizzata da Blulink e DocFinance. L’appuntamento è per il 13 marzo a Reggio Emilia

Alessandro Faldoni
Condividere le esperienze per affrontare i rischi

Raccontare il rischio da ogni possibile angolazione. È l’ambizioso obiettivo che si sono poste Blulink e DocFinance, due aziende di Reggio Emilia, che nella loro città hanno organizzato per il 13 marzo prossimo l’Italia Risk Forum. In un’epoca in cui tutto è potenzialmente pericoloso – dall’imprenditoria ai viaggi, dalla guerra dei dazi all’esplorazione di terre lontane – come si può ancora raccontare quali siano i confini del rischio e le sue peculiarità? Le due software house emiliane ci sono riuscite con questa quinta edizione di Irf in cui si alterneranno diversi speaker con un’unica missione: rispettare il payoff della manifestazione che è “Imparo, condivido, cresco”. Apprendere, dunque, è il primo passaggio – necessario – per capire in che mondo viviamo e che rischi ci sono. Condividere, poi, significa essere pronti a diffondere le proprie esperienze, rendendole un bene comune anche per gli altri. Infine, la crescita: con le testimonianze che si alterneranno a Reggio Emilia è difficile non uscire più forti dalla giornata di appuntamenti del 13 marzo.

Una giornata, appunto, che si declinerà lungo due momenti distinti. Al mattino ci saranno eventi formativi, attività laboratoriali e workshop aperti al massimo a un centinaio di partecipanti. A guidare le danze, due formatori professionali: Ornella Thiebat e Marco Vaccari. La prima, laureata in pedagogia, ha focalizzato il suo interesse sulla progettazione di interventi legati all’educazione in natura nelle diverse età della vita. Il secondo è specializzato in psicoterapia funzionale corporea e in sessuologia clinica e vede le relazioni tra corpo, emozioni e coscienza sono da sempre al centro del suo percorso di studio, di ricerca personale e di lavoro clinico. Lavora anche come formatore, consulente e supervisore in contesti aziendali, sanitari e sportivi.

Italia Risk Forum si svilupperà con eventi formativi, laboratori e workshop, ma anche testimonianze sui rischi negli ambiti più disparati

La seconda parte dell’appuntamento sarà invece una sorta di “TedX”, con dei relatori capaci di declinare il tema del rischio negli ambiti più disparati, compresa la musica. Per l’edizione di quest’anno i protagonisti saranno sei, ed Economy vi può anticipare i nomi di due di essi, oltre agli argomenti di altri due interventi, in attesa che anche gli ultimi due posti vengano “occupati”. Si tratta di Stefano Mancuso, neurobiologo vegetale e appassionato divulgatore, incluso dal New Yorker tra coloro che sono “destinati a cambiarci la vita”. È il fondatore della neurobiologia vegetale e tra le massime autorità mondiali impegnate a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante, creature intelligenti e sensibili, capaci di scegliere, imparare e ricordare. Il secondo protagonista sarà Bepi Pezzulli, avvocato d’affari britannico (ma dalle chiare origine italiche) che si occupa di finanza, mercati e investimenti e che è autore del best seller “L’altra Brexit” (Milano Finanza, 2018); editorialista Brexit per il quotidiano finanziario Milano Finanza; esperto di geopolitica per il canale televisivo finanziario Cnbc; direttore editoriale di Italia Atlantica.

Il terzo intervento verterà sul tema delle criptovalute, che rappresentano un terreno fondamentale per la percezione del rischio, date la loro difficoltà d’inquadramento e il loro andamento ondivago in tema di valutazione. Infine, si parlerà anche di alimentazione sana e lo si farà in un modo alternativo ed estremamente “pratico”: il coffee break, infatti, sarà declinato nell’ambito del mangiar bene e sano. Reggio Emilia sarà protagonista di questo evento perché è città italiana del tricolore e capitale del valore, ma anche perché è il territorio da cui sono partite le due aziende organizzatrici, Blulink e DocFinance.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400