L’ing. Francesco Burrelli, Presidente Nazionale Anaci, com Luca Conti, Ceo di E.ON Italia

Translator

 

E.ON Italia e ANACI siglano il rinnovo della collaborazione per consolidare il percorso congiunto verso una maggiore efficienza e sostenibilità dei condomini in Italia
E.ON mette a disposizione un portfolio di soluzioni per accompagnare i condomini nel percorso di transizione energetica, come impianti fotovoltaici, modelli di auto produzione e consumo, riqualificazione termica e soluzioni di e-mobility
La collaborazione si estende quest’anno anche ad ANACI Giovani al fine di supportare la formazione dei giovani amministratori.

La partnership e la sinergia di valori rappresentano oggi due leve determinanti per agevolare il percorso verso comunità e società più sostenibili e autonome. Sulla base di questa visione, E.ON, tra i principali operatori energetici in Italia, e ANACI, la più importante e rappresentativa associazione degli amministratori di condomini e immobili, hanno rinnovato la loro collaborazione, avviata nel 2009, per continuare a implementare soluzioni e servizi capaci di rispondere alle sfide che la transizione energetica pone agli amministratori e ai condomini.

E.ON e ANACI consolidano così il percorso condiviso a favore di un maggiore efficientamento energetico degli immobili e di supporto ai cittadini e alle imprese nelle scelte di stili di vita più green, ampliando così la grande comunità volta a rendere l’Italia più verde.
Le soluzioni e i servizi forniti si focalizzeranno sulla produzione e sulla condivisione di energia rinnovabile generata da impianti fotovoltaici in ottica di diffusione sempre maggiore di modelli di Autoconsumo Collettivo, su sistemi di e-mobility e per la riqualificazione e gestione della centrale termica.

“Il rinnovo di questa collaborazione con ANACI è per noi motivo di grande orgoglio perché testimonia la fiducia instauratasi più di dieci anni fa e l’importanza di una visione e un approccio condivisi per rendere concreta la transizione energetica in Italia e la nostra missione Make Italy Green” ha commentato Luca Conti, CEO di E.ON Italia “Questo ulteriore rinnovo consoliderà il nostro rapporto con gli Amministratori Professionisti di condominio e ci consentirà di essere ancora più vicini alle famiglie, supportandole nella riduzione dei consumi e nel rendere i condomini sempre più innovativi: smart per chi li abita e sostenibili per il Pianeta.”

Nel dettaglio, E.ON mette a disposizione delle Amministrazioni Condominiali partner il tool digitale “My Service”, per la semplificazione delle fatture dell’energia elettrica e del gas e il servizio “Busta Unica” che consente di raccogliere in un’unica sezione tutte le fatture afferenti ai condomini gestiti dall’Amministratore.

“La sigla di questa partnership ci consentirà di perseguire con determinazione gli obiettivi europei definiti dal Green Deal, che avrà un fondamentale ruolo nel mondo della casa, nella costruzione di modelli più efficaci, che consentiranno al cittadino di vivere in edifici sempre più efficienti, sicuri, cablati e confortevoli. Sicuramente le innovazioni tecnologiche ci daranno un fondamentale aiuto in questa direzione: strumenti di calcolo e building automation, manutenzione predittiva, il metaverso e l’uso razionale della Intelligenza Artificiale ci permetteranno di essere i precursori di nuovi modelli dell’abitare. Confrontarsi e sviluppare questi progetti, significa trovare partners importanti, autorevoli, solidi economicamente e che condividano una visione del futuro/presente che non tutti hanno. Siamo felici, dunque, di aver trovato il giusto interlocutore in E.ON e nel suo CEO dr. Luca Conti che ne incarna i valori.” afferma il Presidente Nazionale ANACI, ing. Francesco Burrelli.

La partnership prevede un rinnovo per altri quattro anni e, per la prima volta, si estende anche ad ANACI Giovani, rivolta ai giovani professionisti del settore. Questa ulteriore collaborazione, della durata di un anno, prevederà percorsi di formazione destinati ai giovani amministratori sui temi della transizione energetica e sui modelli più efficaci in questa direzione, posizionando E.ON come il primo operatore energetico ad investire nelle competenze e nella formazione di realtà che possono contribuire a rendere concreta la missione Make Italy Green.

Un accordo, dunque, che proietta entrambe le realtà nel futuro, partendo dalle competenze del presente e riponendo fiducia nel cambiamento positivo che condurranno le giovani generazioni.