Gianluca Di Gioia, HR Director Birra Peroni

Birra Peroni vira decisamente verso l’inclusione. Il cuore pulsante di questa connotazione è il manifesto #ShineAsYouAre che riassume la cultura inclusiva dell’azienda birraria, sempre più focalizzata sulle persone e il loro benessere, mentre l’adesione all’associazione Parks – Liberi e Uguali consentirà a Birra Peroni di avere un alleato importante nella realizzazione di politiche di valorizzazione delle diversità

Birra Peroni, presto programmi sul gender

L’obiettivo è riconoscere l’importanza fondamentale dell’essere sé stessi nella ricerca del successo professionale e personale e la piattaforma è nata grazie al contributo diretto dei dipendenti che hanno partecipato alla sua definizione, finalizzata alla crescita non solo economica ma anche sociale e culturale all’interno delle comunità in cui opera la storica azienda simbolo del Made in Italy che oggi fa parte del gruppo multinazionale Asahi Holdings, presente su più di 90 mercati con marchi come Peroni, Nastro Azzurro, Tourtel, Wuhrer, Pilsner Urquell, Raffo, Kozel, Grolsch, St. Stefanus, Meantime, St. Benoit e Fuller’s.

«Siamo davvero orgogliosi di entrare a far parte di Parks – Liberi e Uguali» ha dichiarato Gianluca Di Gioia, Direttore Risorse Umane di Birra Peroni, «In linea con il nostro purpose di “Creare connessioni di valore” siamo sicuri che questa collaborazione ci permetterà di fare la differenza nello strutturare programmi legati alla DE&I e nello specifico nell’area dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere».

«Il nostro obiettivo – ha aggiunto Di Gioia – è creare uno spazio per questi temi, con un approccio aperto e di ascolto facendo leva sull’esperienza e le competenze dell’associazione e del suo importante network. Sicuramente ci vorrà del tempo per avere un’evoluzione in questa direzione, ma siamo pronti a fare le scelte necessarie per costruire una cultura sempre più inclusiva, dentro e fuori l’azienda».

Employee Resource Group cos’è

La partnership con Parks – Liberi e Uguali è solo l’ultimo di una serie di impegni che Birra Peroni sta portando avanti nell’area DE&I. L’azienda, ad esempio, promuove percorsi formativi per i suoi Manager con l’obiettivo di aiutarli a prendere coscienza degli unconscious bias, ovvero i pregiudizi inconsapevoli, fornendo loro gli strumenti necessari per superarli così da creare team sempre più inclusivi.

Di recente, inoltre, ha visto la luce il primo Employee Resource Group in Birra Peroni, un gruppo di giovani dipendenti  che si propone di supportare la crescita professionale delle donne in azienda. Un’iniziativa quest’ultima che rafforza la linea di azione di Birra Peroni a favore dell’empowerment femminile e che rientra nella strategia complessiva di raggiungimento del 50% di donne nei leadership team entro il 2030.