Dell torna in Borsa, con più software

Sono software, come Microsoft, o un misto di hardware e software, come Apple? Dell ha scelto la seconda strada per tornare a Wall Street, dov’era stata quotata e si era poi delistata. Sta per andare nuovamente a listino attraverso una specie di operazione di reverse merger con la società di software che aveva acquistato all’82% nel 2016: la Vmware. Dell offrirà agli investitori parte delle sue azioni VMware con la possibilità di pagarle in denaro o azioni di nuova creazione della stessa Dell. Gli azionisti che accetteranno l’offerta finiranno per possedere parte di Dell (che deterrà ancora l’82% di VMware), e… ta-da! Dell sarà di nuovo pubblico. Per i mercati Dell e VMware si uniscono come una tastiera e un mouse. Dell è lo yin di VMware: si occupano rispettivamente di hardware e software. Dell fa funzionare i suoi computer con il software di VMware, spesso venderli come pacchetto. Da quando cinque anni fa si delistò da Wall Street, Dell ha apportato alcuni cambiamenti positivi alla propria attività e ha rafforzato la propria posizione finanziaria. Il fatturato è cresciuto del 19% nell’ultimo trimestre – un’impresa non da poco, considerando che i rivali Lenovo, Acer e Apple non sono affatto cresciuti – e sta aumentando la sua quota di mercato.