dove vedere Serie A

Si avvicina l’inizio della nuova stagione calcistica 2022/2023, ma molti tifosi non sanno ancora bene dove vedere la Serie A e il calcio in tv. Proviamo a fare chiarezza su questo punto, vedendo anche gli sviluppi degli accordi sui diritti raggiunti nelle ultime ore tra Dazn, Tim e Sky.

Dove vedere la Serie A

Stando a quanto ratificato dal cda di Tim, Dazn e Tim stessa hanno cambiato il loro accordo e il campionato di Serie A non sarà più visibile soltanto sul set top box di Timvision. Nel comunicato ufficiale diffuso nella serata di ieri, 3 agosto, si legge che “l’accordo di distribuzione” è stato “ridisegnato con l’obiettivo di rendere il massimo campionato italiano, e lo sport, ancora più accessibili”. A livello pratico questo vuol dire che molto presto l’app di Dazn sarà visibile non solo su Timvision, ma anche su Sky Q. Per l’ufficialità c’è ancora da definire l’intesa tra Dazn e Sky che, al momento, sembra solo un dettaglio.

Si ampliano, dunque, le modalità con cui sarà possibile vedere la Serie A con l’utente che potrà seguire il campionato su un unico decoder, ma si ricorda comunque che fino a giugno 2024 Dazn resterà l’unico player titolare di tutte e 380 le partite stagionale della Serie A. Per quanto riguarda Sky, invece, ne avrà solo 3 a giornata in co-esclusiva. Per vedere la Serie A per intero, dunque, resta necessario un abbonamento Dazn. Anche a livello di spesa per i clienti cambierà poco o nulla, mentre sembra certo che non saranno previsti sconti per gli abbonati Sky (come era avvenuto nel triennio 2018-2021).

Dazn, sbarcando su Sky, amplia la propria copertura territoriale e migliora il servizio che, infatti, non sarà più legato alla connessione ad internet ma satellitare. Secondo diverse indiscrezioni, inoltre, Sky potrebbe creare anche un canale satellitare con i migliori eventi di Dazn – visibile solo ai possessori dei due abbonamenti – e partecipare ad un apposito bando per l’acquisizione del pacchetto highlights delle partite.