C’è un nuovo strumento disponibile da domani, anzi già da oggi, tramite il quale le aziende lombarde in difficoltà possono tornare a respirare. Si tratta della della misura ‘Credito Adesso Evolution che torna a essere usufruibile, dopo il successo della precedente edizione, con una dotazione finanziaria di oltre 175 milioni di euro che potranno essere richiesti tramite gli istituti di credito convenzionati con Finlombarda

La misura sostiene Pmi, Mid Cap, liberi professionisti e studi associati, garantendo l’accesso al credito e la liquidità in tempi rapidi e riducendo il pricing dei finanziamenti del 3%, con un massimo di 70 mila euro di finanziamento.

Il fondo abbattimento interessi sui finanziamenti è stato incrementato di15.843.393 milioni di euro e il plafond finanziamenti è stato ampliato fino ad un massimo di ulteriori 160 milioni di euro o comunque sino ad esaurimento della dotazione del fondo abbattimento interessi.

Il provvedimento, approvato dalla Giunta regionale è stato fortemente voluto dall’Assessore lombardo allo sviluppo economico, Guido Guidesi che ha definito lo strumento “Una misura che sappiamo risponde alle esigenze delle imprese e che si inserisce nel percorso di ascolto e grande collaborazione tra Regione Lombardia e il nostro sistema economico. L’esigenza di liquidità é uno dei maggiori problemi che attanaglia le nostre aziende e come Regione abbiamo deciso di fare la nostra parte. Segnalo che non è la prima iniziativa sul tema credito ma è già in essere uno strumento come “confidiamo”, garanzia pubblica sulla richiesta di liquidità delle pmi. É evidente che servono misure e risorse anche da parte degli enti sovraregionali; proroga delle moratorie, garanzie  per esempio e proprio a queste istituzioni il sistema lombardo ormai sette mesi fa aveva presentato un documento con le proposte per far fronte al problema di liquidità, queste proposte sono poi diventate le proposte di tutte le regioni al governo.”

Un salvagente a cui aggrapparsi in un momento difficile

In un periodo come l’attuale, ricco di sfide e opportunità legate all’innovazione ma soprattuttodi  difficoltà quotidiane per le imprese, quelle imprese lombarde avranno un ulteriore salvagente a cui aggrapparsi. La misura è ufficialmente attiva dal 15 settembre.  

La novità sta certamente nel peso dei fondi stanziati e destinati alle imprese lombarde ma anche nel gioco di squadra tra Regione Lombardia e Sistema Lombardo che ancora una volta porta a un risultato concreto. Non è la prima volta infatti che Regione e stakeholders economici uniscono le loro forze per sostenere il sistema produttivo più importante del Paese. Già ad aprile di quest’anno infatti la Regione, sempre nelle vesti dell’assessore Guidesi, e insieme a tutti gli attori del sistema lombardo, aveva redatto un documento di proposte per affrontare il problema di liquidità che rappresenta ormai da troppo tempo uno dei principali problemi per gli imprenditori. 

La Lombardia, anche in questo caso, è stata la prima regione a lanciare l’allarme che però non ha trovato riscontro dalle istituzioni sovraregionali e soprattutto dall’Europa. È per questo che Regione ha deciso di fare da sé mettendo sul piatto una cifra considerevole. 

Dei 175 milioni complessivi 15 sono destinati all’incremento del fondo ‘Abbattimento interessi sui finanziamenti alle PMI cofinanziati da BEI’ per la riduzione del costo dei finanziamenti, mentre i restanti 160.000.000 all’ampliamento del plafond dedicato ai finanziamenti. 

 

Una buona risposta dalle associazioni di categoria

La misura ha trovato riscontri positivi dalle realtà associative, quali Confcommercio Lombardia che, per bocca del Vicepresidente Vicario Carlo Massoletti, sottolinea “L’importanza della misura nel favorire la solidità delle imprese del Terziario lombardo e un’attenzione particolare dell’assessorato allo Sviluppo Economico. Una misura puntuale per favorire le imprese, che si trovano ad affrontare una congiuntura economica con i colpi della crisi che arrivano dopo quelli della pandemia”.  

Anche CNA, tramite i suoi canali social, parla chiaramente di ‘vittoria’

In Lombardia, dunque, in un momento in cui gli occhi sono giustamente puntati sulle difficoltà delle famiglie e dei lavoratori messi sotto torchio dai rincari dei costi energetici, si continua a voler fare impresa partendo dalla convinzione che per sostenere il lavoro  di tutti bisogna anzitutto sostenere proprio le imprese.

Per tutte le informazioni su “Credito Adesso Evolutionwww.impresere.regione.lombardia.it