Black Friday, come gestire al meglio gli ordini

Dopo i numeri da record del 2021 torna il Black Friday L’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e Politecnico di Milano, infatti, aveva previsto, a ragione, che tra Black Friday e Cyber Monday gli italiani avrebbero speso il 21% in più rispetto all’anno precedente, per un totale di 1,8 miliardi di euro. L’occasione è ghiotta per molte piattaforme di commercio on line, ma bisogna stare attenti ai passi falsi. Chi meglio di chi ogni giorno di occupa di logistica è in grado di consigliare al meglio chi vende prodotti on line, e poi li recapita a casa dei clienti?

I sette consigli di Hive per vendere meglio

In sette pillole la startup tedesca di logistica specializzata per brand D2C che da maggio 2022 è sbarcata sul mercato italiano spiega quali accorgimenti adottare per fare crescere il proprio business on line.

Pianificare un’accurata strategia di marketing

Secondo una ricerca di Statista, il 70% degli italiani considera il Black Friday
l’opportunità ideale per acquistare i regali di Natale ed è per questo che durante la Black
Week è molto probabile che un visitatore online e-commerce si trasformi in cliente.
L’attenzione nella costruzione anche visiva del sito e degli altri canali di comunicazione è
quindi fondamentale per farsi conoscere al meglio. Un piano di marketing vincente prevede l’apertura delle offerte qualche giorno prima del Black Friday. Importante la costruzione di vetrine dedicate per aiutare i clienti a scegliere e l’attivazione di codici promo che offrano anche un’opportunità per conoscere meglio il prodotto o il servizio. Anche i carrelli abbandonati non vanno trascurati: ricordare ai clienti di completare l’acquisto può limitare le possibilità che si rivolgano alla concorrenza.

Curare la logistica nei dettagli: dalla preparazione del pacco alla spedizione

In Italia, il 34% degli acquirenti ha dichiarato di comprare esclusivamente online durante il Black Friday. Per questi clienti è fondamentale la praticità del servizio online. Preparare i pacchi con cura, spedire gli ordini in giornata e garantire la stessa qualità di servizio nonostante i picchi di acquisto sono aspetti da non trascurare.

Consegne rapide e personalizzate, possibilmente gratuite

Secondo un report di Klarna, le caratteristiche della procedura di consegna pesano
moltissimo sulla decisione di un acquirente di scegliere un e-commerce piuttosto che un
altro. L’83% degli intervistati predilige gli ordini con consegna gratuita e il 69% quelli
con reso gratuito. Molto apprezzate anche le consegne in 24 ore (31%). Non tutti i corrieri sono uguali ed è necessario prestare particolare attenzione ai costi nascosti. Un ulteriore valore aggiunto per la soddisfazione dei clienti è dare loro la possibilità di controllare proattivamente lo stato della spedizione e aggiornarli costantemente.

Packaging sostenibili, resistenti e, se utile, personalizzati

Secondo Business Wire, il 60% dei consumatori di tutto il mondo considera la sostenibilità
un fattore di acquisto. Per questo scegliere imballaggi sostenibili può rappresentare
sicuramente una marcia in più rispetto alla concorrenza. Lo scopo principale del packaging rimane comunque quello di proteggere i prodotti, quindi, la prerogativa principale deve essere la resistenza agli urti, a maggior ragione considerando che potrebbe essere riutilizzato per i resi.

Scegliere accuratamente i fornitori per una supply chain efficiente

Per le spedizioni da e verso l’estero è importante affidarsi a partner affidabili che forniscano informazioni precise sui tempi stimati, costi nascosti (come accise e dogane) e mezzi di trasporto utilizzati.

Rendere il Customer Service semplice e immediato

Consentire un dialogo semplice ed efficace tra acquirente e venditore rappresenta una delle
caratteristiche più apprezzate da chi compra online. Avere un customer service solido e
dedicato può quindi fare la differenza. Lasciare che il cliente possa modificare le proprie informazioni di contatto, scegliendo il canale su cui preferisce essere ricontattato, oltre a offrire un portale brandizzato su cui possa autonomamente aggiungere i prodotti al carrello e visionare il tracking sullo stato dell’ordine.

LEGGI ANCHE: Consumatori cinesi: la vita oltre il Singles’ Day

Pianificare una strategia pan-europea

Germania, Regno Unito e Francia sono i principali Paesi europei che comprano online
prodotti su siti italiani secondo la ricerca di Spring Global Delivery Solutions. Per fare
davvero la differenza nel settore del commercio online è quindi importante costruire un
piano di internazionalizzazione, preparandosi a vendere in tutta Europa. Diventa quindi un elemento fondamentale ottimizzare e distribuire in modo adeguato le scorte cercando limitare i casi di prodotti esauriti e sfruttando i magazzini europei. Per la vicinanza dei clienti.

Isendu: logistica e web i segreti per la vendita perfetta

Anche la start up di logistica Isendu  ha elaborato quattro consigli su come possono comportarsi le società di e commerce in quello che forse per loro è il giorno più importante.

I clienti non sono limoni, meglio non spremerli

Il black friday è un’ottima vetrina per il commercio, ma non è l’unico giorno dell’anno nel quale si può far viaggiare il business. Diventa importante non spremere i clienti in un solo giorno, ma studiare con anticipo strategie sul lungo termine, che mirino a fidelizzare
vecchi e nuovi clienti. Attraverso un efficiente servizio di customer care, che sia in grado di tenere il ritmo vertiginoso delle richieste che cominceranno a susseguirsi. L’integrazione degli strumenti di messaggistica transazionale, come Whatsapp, con personalizzazioni e automatizzazioni che daranno un ulteriore boost al servizio diventa un’ottima arma.

Massima funzionalità del sito web il giorno del Black Friday

L’intoppo informatico è sempre dietro l’angolo, quindi è necessario monitorare sempre il funzionamento della propria piattaforma. Va sempre garantita al cliente la possibilità di portare a compimento l’acquisto prima che il prodotto o il servizio in questione vada esaurito.

La cura della filiera è il valore aggiunto

Bisogna non lasciare niente al caso quando si è in fase di acquisto. L’infrastruttura dell’e commerce dev’essere sempre funzionale. Vanno curate le notifiche di carrello sospeso, l’ottimizzazione della visualizzazione da monile fino alle soluzioni up-selling e cross-selling. Resta fondamentale il fatto che il sito non vada in crash nel giorno del black friday.

La logistica non va trascurata

Un altro tassello molto importante in questa fase è la logistica, poiché durante la
cosiddetta Peak Season non mancano ritardi nelle consegne e disguidi dovuti
all’insolita mole di lavoro. Sono tre gli snodi fondamentali: la trasparenza nelle
operazioni, con comunicazioni oneste su tutto quello che riguarda gli ordini; i corrieri,
meglio se più di uno in attivo; e il packaging, il momento conclusivo del customer
journey, quando il prodotto arriva finalmente nelle mani del cliente, che valuterà
anche design e composizione del pacchetto.

LEGGI ANCHE: Consumatori cinesi: la vita oltre il Singles’ Day