Nuovi incarichi di peso al femminile in Consob

Consob ha ordinato l’oscuramento di 17 siti web che offrono abusivamente servizi finanziari. Si tratta di: Lctrade Ltd.(www.lctrade.net BCProfit (www.bcprofit2019.comWebnet ltd e 4Com Network srl (www.2dots.itGlobal Es Ltd. e Sonartech Oü (https://www.capitalallianze.com; https://cleavesecurities.com); Game Capital Ads Limited (https://welttrades.com e https://it.welttrades.com); RoyalFunds (https://royalfunds.co e https://royalfunds.cc), Itrade Clubs Corp (www.site.itradeclubs.com/it), https://virtualstocks.co e https://virtualstocks.cc; Arrow Capital Ltd.(https://lvgrowmarkets.com e https://partners.lvgrowmarkets.com); Dubai FXM (https://dubaifxm.trade e https://www.dubaifxm.trading); Terratech Ltd. (https://swissfingroup.com)

Sale così a 118 il numero dei siti oscurati da luglio scorso, da quando cioè Consob ha acquisito il potere di ordinare ai fornitori di servizi di connettività a internet di inibire l’accesso dall’Italia ai siti web tramite cui vengono offerti servizi finanziari senza la dovuta autorizzazione (legge n. 58 del 28 giugno 2019, “decreto crescita”, articolo 36, comma 2-terdecies).

La Consob richiama l’attenzione dei risparmiatori sull’importanza di prestare la massima attenzione al fine di effettuare in piena consapevolezza le scelte di investimento, focalizzandosi su quei comportamenti di comune buon senso – come ad es. verificare che l’operatore con cui si investe sia autorizzato – che sono imprescindibili se si vuole davvero salvaguardare e, magari, far fruttare il proprio risparmio. A tal fine Consob ricorda che sul sito www.consob.it è presente in homepage la sezione “Occhio alle truffe!”, ove sono presenti informazioni utili a mettere in guardia l’investitore contro gli operatori abusivi.