connessioni intermodali

Inizia la nuova stagione invernale di Italo con una serie di collegamenti intermodali, che uniscono treno e bus. L’acquisizione di Itabus, che è avvenuta lo scorso maggio, ha consentito alla società di ampliare i propri servizi con una maggiore capillarità sul territorio, garantisce ai viaggiatori numero connessioni con la comodità di un biglietto unico valido per entrambi i mezzi.

 

Quali sono le mete raggiungibili con i collegamenti intermodali

Il nuovo orario inizierà l’8 dicembre. Sarà possibile raggiungere Cortina d’Ampezzo dalle principali città italiane attraverso 6 viaggi giornalieri (3 di andata e 3 di ritorno), utilizzando la stazione di Venezia Mestre come hub intermodale. Saranno collegate con il treno Italo le città di Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Ferrara, Padova, Milano, Brescia, Desenzano, Verona e Vicenza, per arrivare fino a Venezia Mestre dove ci sarà un Itabus dedicato in connessione con il treno. Da qui con il bus sarà possibile raggiungere Longarone, Tai di Cadore, Borca di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo

Dal 14 dicembre, invece, partirà un’altra linea intermodale che connetterà Aosta e Courmayeur a Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Reggio Emilia e Milano; sarà la stazione di Torino Porta Susa lo snodo intermodale in questo caso. 4 servizi quotidiani (2 di andata e 2 di ritorno) collegheranno i viaggiatori provenienti da tutta Italia alla neve. 

LEGGI ANCHE:Italo dona alla comunità il defibrillatore che salva vite a bordo treno

10 nuovi servizi intermodali (in vendita dal 14 novembre) che si aggiungono ai 26 già attivati da Italo in questi mesi, specialmente al Sud. Dopo il successo ottenuto da località quali Pompei, Ercolano, Agrigento (solo per fare degli esempi), Italo sta ampliando la propria rete intermodale in tutta Italia: Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia, a cui ora si aggiungono Valle d’Aosta e Veneto. 

La soddisfazione di Italo

Le connessioni Italo – Itabus hanno riscosso fin da subito un ottimo riscontro fra i nostri viaggiatori. Siamo partiti in estate con i primi servizi e nel giro di pochi mesi abbiamo già esteso notevolmente 

 

questa rete. Siamo certi di proseguire su questa strada, inaugurando nuove tratte nel prossimo futuro” dichiara Fabrizio Bona, Chief Commercial Officer di Italo.