professioni

Definire le competenze, contribuire alla formazione e all’aggiornamento dei professionisti della comunicazione. Sono questi gli obiettivi dell’indagine sviluppata da Manageritalia con la collaborazione tecnica di Astraricerche, dedicata ai comunicatori d’impresa. Lo scopo é conoscere e scoprire il ruolo della comunicazione e l’evoluzione degli oltre 30 mila professionisti impegnati nel settore: dalle pubbliche relazioni, all’organizzazione eventi passando per i social media.

Comunicatori, Manageritalia lancia un’indagine 

Lo studio consentirà di delineare chi sono e quali sono i tratti distintivi dei moderni comunicatori, i ruoli che svolgono, per identificare i principali bisogni e aspettative della professione. “Grazie alla creazione dell’area comunicatori all’intero di Manageritalia – dice Carlo Romanelli, presidente Manageritalia Executive Professional – vogliamo dare ancor più voce e rappresentanza a tutti quei professionisti che con le loro competenze e il loro lavoro contribuiscono allo sviluppo e all’evoluzione di un settore, quello della comunicazione, ormai strategico per il futuro delle imprese e del paese”.

LEGGI ANCHE: “Bonus assunzioni giovani under 30, al via le domande delle aziende”

Comprendere servizi e bisogni della professione

“Con questa indagine vogliamo conoscere cosa, come e perché sta cambiando il mondo della comunicazione e scoprire quali sono le richieste degli addetti ai lavori al mondo delle istituzioni”, aggiunge Rita Palumbo, coordinatrice nazionale area comunicatori di Manageritalia Executive Professional, Manageritalia Executive Professional Comunicatori. “Vogliamo creare una vera e propria community che possa ritrovarsi, riconoscersi non solo per la condivisone di esperienze e bisogni lavorativi ma soprattutto in valori e obiettivi comuni per valorizzare la professione. Il nostro impegno attuale e futuro è e sarà sempre in stretta collaborazione con tutte le altre associazioni del settore esistenti con la sua azione intende valorizzare il ruolo dei comunicatori, diffondere la cultura della moderna comunicazione presso istituzioni e business community”.