proroga bonus bollette

Gli aumenti in bolletta saranno congelati. Con il decreto Aiuti bis il governo ha deciso di prorogare il blocco ai gestori di energia che non potranno ancora modificare i contratti. Questo fino al 30 aprile 2023 per le bollette di luce e gas.

Inoltre, al Senato ha deciso di concedere il bonus sociale per elettricità e gas fino al dicembre 2022, per persone in difficoltà. (Clicca qui per: come richiedere i bonus sociali).

I bonus sociali rientrano nel calderone dei sostegni per famiglie e imprese. Un piatto da quasi 14 miliardi che andrà, si spera, nutrito dagli extraprofitti delle società di energia.

 

Ecco come risparmiare sulle bollette in poche e semplici mosse.

  • Controllate il portale dei consumi di Arera su consumienergia.it per monitorare costantemente l’oscillazione dei prezzi di corrente e gas.
  • Scegliete le migliori offerte, più adeguate e personalizzate, cliccando su ilportaleofferte.it dell’Autorità Arera. Viene aggiornato quotidianamente ed è trasparente.
  • Fate una lista di quanto e come consumate, e delle modalità di pagamento (se rateizzate, se pagate con bolletta cartacea).
  • Fate attenzione alle fasce orarie di consumo di elettricità. Nei contratti del mercato libero in genere si risparmia più nelle ore serali, in fascia F3.
  • Sul portale sopracitato ci sono offerte a prezzi variabili molto vantaggiose per una famiglia media, attivabili online. Scegliete valutando attentamente i servizi offerti dal contratto più interessante e le clausole. Ad esempio, è inclusa l’assistenza caldaia? L’assicurazione della casa? Tutti questi costi poi gravano singolarmente, se non previsti.
  • Occhio al contratto con prezzo variabile: valutate il prospetto dei costi paragonati ai tipi di standard di consumo.
  • In questo momento sulla bolletta della luce conviene il prezzo variabile, ma valutate e leggete con attenzione l’offerta proposta. Comunque, il mercato libero favorirà la concorrenza come accade per i beni di largo consumo e le offerte non mancheranno.
  • Modificare abitudini e consumi.
  • Preferire i mezzi pubblici laddove possibile.

 

Come risparmiare con il cibo

  • Pianificare con attenzione la spesa e le necessità.
  • Combinare gli avanzi in frigo, evitando di acquistare tanto per poi lasciare marcire la roba in frigo. Gli avanzi e le combinazioni stimolano anche la creatività, il gusto, la riscoperta di nuovi sapori.
  • Su internet ci sono migliaia di ricette antispreco e sane.
  • Facciamo un gioco: il gioco del frigo vuoto. Cercate di esaurire tutto il contenuto prima di fare nuovamente la spesa. Mai riempirlo troppo, lasciando deteriorare i cibi all’interno.
  • Scegliete le app antispreco con frutta e verdura non conforme agli standard estetici offerti nei supermercati. In genere sono prodotti di alta qualità e biologici.
  • Scegliere anche gli avanzi in offerta, tenendo d’occhio le scadenze.

 

Come risparmiare luce e gas

  • Termosifone acceso 2 ore e 2 gradi in meno, evitando di aprire continuamente finestre. Scalda ugualmente. Di notte chiudete bene tapparelle e serrande. Il riscaldamento per l’inverno va bene anche a 20 gradi.
  • I caloriferi non vanno coperti con tende, indumenti o pannelli.
  • Chiudete ermeticamente fuoriuscite che filtrano da porte e finestre.
  • Spegnete le spie dello stand-by di elettrodomestici, televisore, e altri apparecchi (si può risparmiare fino a 100 euro all’anno).
  • Ridurre i lavaggi in lavastoviglie e lavatrice caricando il più possibile gli spazi. Meno lavaggi e più carichi. Attenzione, se avete una lavastoviglie, sappiate che lavare a mano in acqua calda vi farà consumare di più!
  • La lavatrice fa il suo lavoro anche a 30 gradi in modalità eco.
  • Igienizzare bene i filtri dei condizionatori d’aria.
  • L’aria condizionata funziona bene anche in modalità deumidificatore.
  • Spegnere il forno anche 10 minuti prima della fine del timer impostato. Il calore si trattiene se non aprire spesso lo sportello.
  • Preferire il forno a microonde: cuoce ugualmente, e spesso anche meglio, ma consuma molto meno.
  • Spegnere il fuoco sotto l’acqua prima del termine della cottura.
  • Non occorre tenere il frigorifero troppo freddo.
  • Non inserite cibi caldi in frigorifero.
  • Spegnete le luci nelle stanze vuote e lasciate filtrare più luce naturale.
  • Lo scaldabagno va bene a 40 gradi in estate e 60 massimo in inverno, accendendolo solo quando serve.

 

Come investire per risparmiare luce e gas

  • Utilizzare lampade a LED in tutte le stanze della casa.
  • Gli elettrodomestici vecchi 10 anni consumano di più. Sostituirli con quelli di classe energetica superiore, magari utilizzando i Bonus elettrodomestici.
  • Meglio una caldaia a pompe di calore.
  • Con i bonus potrete sostituire anche gli infissi, preferendo quelli più isolanti e rifare il capotto termico.
  • Meglio un cronotermostato programmabile o le valvole termostatiche per regolare con precisione la temperatura della casa.

Clicca qui per chiedere tutti i Bonus disponibili e Risparmi