Quantcast

Sustainability & Circular economy

La transizione ecologica di alta formazione

Università di Bologna e Italian Exhibition Group lanciano una scuola rivolta a imprese, enti e associazioni. Anche così Eig prepara l’edizione di Ecomondo di ottobre, alla quale sarà presente anche Economy Group

Sergio Luciano
La transizione ecologica di alta formazione

Un grande ritorno, una scommessa razionale sul rilancio dell’economia in una dimensione finalmente compatibile: Ecomondo si avvicina all’edizione 2021 – alla Fiera di Rimini dal 26 al 29 ottobre prossimi – con grandi ambizioni e grandissime opportunità. Sarà un’edizione ancora “phygital”, perché alcuni eventi si verificheranno sia “in presenza” – naturalmente al riparo di tutte le regole della sicurezza antivirus - che su piattaforma e tutti verranno comunque registrati e lasciati on-line per lo streaming; ma anche con questa formula diversificata, la voglia è di rivincita, per superare i numeri da record del 2019: un aumento del 23% di visite internazionali da 130 Paesi, 109.500 metri quadrati lordi di superficie espositiva, 1.160 espositori, dei quali il 15% provenienti da  30 Paesi nel mondo, 3.500 incontri B2B organizzati grazie alla piattaforma online, oltre 150 seminari e conferenze con più di 1.000 relatori. E più di 675 milioni contatti media.

Il rilancio dell’economia in chiave sostenibile sarà il grande tema trasversale dell’edizione. Un tema collegato strettamente al Pnrr, per scandagliare nelle sue pieghe tutti gli spunti finalizzati alla ripresa sostenibile, tutti i progetti concreti da cavalcare. E se ne parlerà anche in diretta streaming con la Commissione Europea.

Il 26 e 27 ottobre avrà poi luogo la decima edizione degli Stati Generali della Green Economy – un appuntamento-chiave, in Italia, per tutti coloro che si occupano di questi temi, rappresentati da 68 associazioni di imprese – che approfondiranno in particolare i temi dell’incrocio virtuoso tra le due transizioni, quella digitale che attiva quella ecologica. Non a caso, nella prima giornata sono stati invitati, e con tutta probabilità interveranno, i due ministri della doppia transizione: Vittorio Colao e Roberto Cingolani.

Ancora top-secret, ma molto promettenti, i risultati di una ricerca del Politecnico di Milano che ha fatto una complessa simulazione per capire se il sistema economico riuscirà a raggiungere i target che si è prefisso e con quali ricadute sui principali settori: fotovoltaico, mobilità, eolico etc. DI sicura presa un’iniziativa collegata alla riduzione dell’inquinamento fisico del mare, con l’indispensabile riduzione della plastica dispersa del Mediterraneo.

Ma c’è di più. C’è un’iniziativa di spessore che da quest’anno potrà “fare la differenza”. L´Università di Bologna e Ieg (Italian Exhibition Group, ovvero la società che gestisce le Fiere di Rimini e di Vicenza) hanno firmato un accordo triennale per collaborare in maniera strutturata sul tema dell´economia circolare, oggi di grande attualità e rilievo strategico. Nel modo più incisivo: lanciando una Scuola di Alta Formazione per la Transizione Ecologica rivolta a imprese, enti e associazioni che sarà promossa appunto da Ecomondo - Italian Exhibition Group e diretta dall´Università di Bologna, in collaborazione con ReteAmbiente.

«Questi temi caratterizzano sempre più i nostri corsi, - afferma il Rettore di Unibo, Francesco Ubertini - con un approccio che coniuga interdisciplinarità ed innovazione. Per questo ci fa molto piacere attivare questa Scuola di Alta Formazione, in collaborazione con Ieg». «La transizione ecologica oggi è il percorso necessario e al contempo il traguardo più prezioso - dice il presidente di Ieg, Lorenzo Cagnoni – e noi siamo pronti a dare il nostro contributo imprenditoriale alle aziende e a tutti gli operatori che intendono investire nella circular economy».

E in questo contesto, come già nelle due passate edizioni, anche Economy Group confermerà – potenziandola – la sua presenza, con un evento del ciclo “Sostenibilità e circular economy”. Il programma nel prossimo numero e sui nostri siti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400