Quantcast

sustainability & circular economy

Per i veicoli commerciali
scatta la fase elettrica

Con il nuovo e-Crafter, il primo van a trazione esclusivamente elettrica, realizzato utilizzando solo energia da fonti rinnovabili, Volkswagen conferma la propria mission improntata alla sostenibilità

12 Dicembre 2020

Per i veicoli commercialiscatta la fase elettrica

È il primo van a trazione esclusivamente elettrica realizzato da Volkswagen. Ed è l’unico sul mercato prodotto utilizzando esclusivamente energia sostenibile prodotta da fonti rinnovabili. L’ingresso del gruppo tedesco nell’era delle emissioni zero non riguarda solo le automobili ma anche i veicoli destinati ai trasporti e, con la presentazione del nuovo e-Crafter, la casa di Wolfsburg ha confermato la propria mission a tutto campo: puntare sulla sostenibilità. Ad ogni livello. L’ultimo nato del brand Volkswagen Veicoli commerciali ha solo un motore elettrico ma è in grado di offrire fino a 1,72 tonnellate di portata utile, una potenza di 136 cavalli (100 kW) e 290 Nm di coppia massima. L’autonomia di 173 chilometri e la velocità massima di 90 chilometri sono in grado di soddisfare le reali esigenze dell’impiego quotidiano di corrieri espressi, aziende di logistica chiamate a coprire “l’ultimo miglio”, artigiani, commercianti al dettaglio, aziende di fornitura elettrica. Inoltre, non producendo alcuna emissione, risulta idoneo a tutte le green-zones di ogni Paese del mondo senza produrre un grammo di CO2 e senza il minimo rumore. L’e-Crafter ed è stato costruito sulla base della seconda generazione di Crafter, con l’obiettivo di sfruttare nel miglior modo possibile l’architettura del veicolo per l’integrazione dei componenti della trazione elettrica. La batteria agli ioni di litio, per esempio, è stata alloggiata nel sottoscocca, mentre nella parte anteriore del mezzo è integrato il motore elettrico. L’e-Crafter verrà offerto con i più moderni sistemi di assistenza alla guida e infotainment. La dotazione di serie comprende: ParkPilot con sistema di protezione delle fiancate, telecamera multifunzione anteriore e una telecamera per la retromarcia. Sempre di serie, il sistema di compensazione delle raffiche di vento laterali, i fari con tecnologia Led, il climatizzatore automatico Climatronic, il riscaldamento dei sedili, i sedili comfort e il sistema di navigazione “Discover Media”, comprensivo di “App Connect”, sistema di comando vocale e interfaccia per telefono cellulare. L’e-Crafter, inoltre, è il primo veicolo commerciale della sua categoria dotato di sistema di frenata anticollisione multipla di serie. A richiesta, poi, è possibile usufruire anche dei servizi online mobili. Volkswagen sta attuando le misure per la tutela dell’ambiente previste dalla mission del “goTOzero” che impegna l’intero gruppo a diventare un’azienda con un bilancio neutro di CO2 entro il 2050 e questo percorso ha tra le sue protagonisti anche la fabbrica scelta per l’assemblaggio dell’e-Crafter: lo stabilimento di Września in Polonia che dal 2019 utilizza solo energia elettrica sostenibile prodotta da fonti rinnovabili come le centrali eoliche e idroelettriche del Paese.  Una decisione che ha portato a una riduzione delle emissioni di CO2 generate pari a quasi l’80%. «Lo stabilimento di Września» ha spiegato Dietmar Mnich, presidente del Consiglio di amministrazione di Volkswagen Poznań «è una delle fabbriche di automobili più moderne a livello globale. Dal 2016, vale a dire dalla sua messa in funzione, ci impegniamo a favore di uno sviluppo continuo delle nostre competenze. Sia lo stabilimento di Września che il Crafter, ora prodotto in questa sede in tutte le sue varianti, rappresentano elementi chiave per Volkswagen Poznań e per la marca Volkswagen Veicoli Commerciali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400