Andrea Cafà, Presidente di Cifa Italia e di Fonarcom

Oggi, Cifa Italia ha preso parte alla prima seduta del tavolo di lavoro in vista della predisposizione della legge annuale per le micro, piccole e medie imprese (di cui all’Art. 18 L.180/2011).

Mimit, Cifa Italia presente al tavolo

Tanti gli spunti emersi che coincidono, sostanzialmente, con le progettualità su cui si sta orientando il sistema associativo Cifa: semplificazione, innovazione tecnologica, ricerca,
formazione continua. E poi tutela e sostegno delle Pmi su questioni come l’accesso al credito, rapporti con le PA, la partecipazione alle gare di appalto.

Cafà: “Serve formazione, ricerca e sviluppo”

Il presidente Andrea Cafà dichiara che la proposta dell’associazione di imprese Cifa Italia tenderà a promuovere aiuti di Stato, con riferimento al regolamento generale di esenzione per categoria (UE) 651/2014 (c.d. GBER) e individuando in particolare nella formazione e nella ricerca e sviluppo il volano per supportare la capacità di innovare e del fare “Made in Italy” delle nostre Pmi, patrimonio del sistema Italia.

LEGGI ANCHE: “Amazon finisce nel mirino dell’Antitrust: multa da 7 milioni”