Dario Scannapieco, Ceo di Cdp

Cdp, risultati 2023, Scannapieco: “testimoniano la crescita del nostro impegno per lo sviluppo del Paese”. Lo dichiara l’Amministratore delegato e direttore generale di Cassa depositi e prestiti, Dario Scannapieco, commentando i risultati al 31 dicembre 2023. “L’aumento dei crediti a quota 124 miliardi è conseguenza della nuova strategia che ha visto consolidare la nostra presenza sul territorio. Il rafforzamento patrimoniale e il livello raggiunto dall’utile sono il risultato di un lavoro che ha reso il Gruppo ancora più solido e in grado di affrontare le sfide che abbiamo davanti. Nel suo ruolo di stimolo alla crescita del sistema economico e di catalizzatore di risorse, il gruppo Cdp ha attivato investimenti per oltre 133 miliardi nel biennio, raggiungendo già i target dell’intero Piano Strategico. Il nostro lavoro come Istituzione Finanziaria Italiana per la cooperazione allo sviluppo ci ha portato ad avviare un programma di aperture di presidi extra-europei per fornire sostegno concreto alle economie emergenti. Oggi Cdp ha un ruolo sempre più internazionale, evidenziato dai risultati ottenuti nell’utilizzo dei fondi europei. Questi risultati sono stati raggiunti grazie al grande impegno di tutte le persone del Gruppo che hanno contribuito alla creazione della nostra cultura aziendale e condiviso con passione i nostri obiettivi di lungo periodo”, aggiunge.

Cdp, risultati 2023, Scannapieco: abbiamo generato in media l’1,6 per cento del Pil

Nei primi due anni del Piano strategico 2022-2024 “sono oltre 50 i miliardi di risorse impegnate e oltre 133 i miliardi di investimenti attivati” ha aggiunto Scannapieco, che ha spiegato che si tratta del “78 per cento del target del Piano strategico, quando sono passati solo i due terzi del tempo”. Cassa depositi e prestiti ha generato in media l’1,6 per cento del Pil in rapporto al Pil nazionale nel 2022-2023. “Questo – ha aggiunto – si è tramutato in 410 mila posti di lavoro mantenuti o creati”. Ancora, l’attività di venture capital “è molto importante, perché si tratta di creare i campioni futuro, e su questo fronte, anche grazie all’operatività delle società del gruppo, abbiamo 4,2 miliardi di asset under management, 19 acceleratori sul territorio, cinque poli di trasferimento tecnologico e 700 start-up in portafoglio”. “Cerchiamo di essere presenti in tutte le fasi di crescita delle imprese, dalla nascita all’internazionalizzazione”, ha sottolineato Scannapieco. Guardando al futuro, Cassa depositi e prestiti “è molto più forte a livello nazionale e internazionale e può gestire bene le prossime sfide”. “Abbiamo reso Cdp una banca promozionale per il Paese, siamo vicini alle istituzioni locali, aiutiamo a fare progetti, e la nostra attività di finanziamento va delle piccolo idee alle grandi imprese”, ha aggiunto Scannapieco.