Carte prepagate con iban

Le carte prepagate con Iban, o semplicemente carte conto Iban, sono degli strumenti di pagamento e deposito che segnano una netta svolta con le semplici prepagate. Rispetto a quest’ultime, infatti, le carte con Iban offrono al proprietario molte funzionalità tipiche del conto corrente quali ad esempio l’invio e la ricezioni di bonifici, il pagamento online e dal vivo, la domiciliazione delle bollette e le ricariche per il cellulare. Per queste carte con 27 cifre è inoltre consentito il prelievo negli sportelli Atm e possono essere utilizzate per l’accredito dello stipendio e della pensione. Grandi funzionalità dunque per le carte prepagate con Iban e alcuni evidenti vantaggi.

Carte prepagate con Iban, i vantaggi

Tra i principali vantaggi delle carte prepagate con Iban c’è sicuramente il risparmio derivante dal fatto che si tratta di sistemi di pagamento emessi senza le garanzie tipiche di una carta di credito e che, in genere, non presentano canoni di gestione.

Altro vantaggio tipico delle carte prepagate con Iban è poi legato alla grandissima quantità di operazioni consentite e già precedentemente elencate. Tra queste, però, non rientrano la possibilità di aprire un conto deposito, di ottenere un libretto degli assegni e di fare investimenti finanziari.

Per poter ottenere un carta prepagata con Iban sono stati previsti dei requisiti minimi in assenza dei quali non sarà possibile riceverla. Anzitutto va precisato che è riservata solo ai cittadini maggiorenni con residenza in Italia, ma – e qui c’è indubbiamente un altro vantaggio – possono essere richieste anche da soggetti che non producono redditi. È dunque l’ideale per gli studenti, i lavoratori precari o quelle persone che si trovano in un momento di disoccupazione. La richiesta dalla carta prepagata con Iban può essere effettuata direttamente in banca oppure attraverso i portali online degli istituti.