Emessi 10 miliardi di euro per il nuovo Btp Green a 8 anni, che servirà a finanziare sei obiettivi ambientali nell’ottica del raggiungimento degli obiettivi sostenibili delle Nazioni Unite. Lo rivela il Mef in una nota.

Dal Mef 10 mld per il nuovo titolo a 8 anni

Il titolo, con scadenza fissata il 30 ottobre 2031, godimento 13 aprile 2023 e tasso annuo del 4,00%, pagato in due cedole semestrali, andrà a finanziare le spese dello Stato per la transizione energetica e in particolare le spese per le fonti rinnovabili, per la produzione di energia elettrica e termica, l’efficienza energetica, i trasporti, la prevenzione e controllo dell’inquinamento ed energia circolare, la tutela dell’ambiente e della diversità biologica e la ricerca. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato a cinque lead manager, Banco Bilbao Vizcaya Argentaria SA, BNP Paribas, BofA Securities Europe S.A., Crédit Agricole Corp. Inv. Bank e Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese S.p.A, il mandato per il collocamento.

Qualcosa di più sui Btp Green

I Btp Green sono titoli a medio e lungo termine con le stesse caratteristiche degli altri Treasury: garantiscono un reddito fisso costruito tramite cedole pagate semestralmente e vengono rimborsati al valore nominale alla scadenza. Il primo lotto di Btp Green emesso dal Ministero delle Finanze italiano il 3 marzo 2021 scadrà il 30 aprile 2045. Gli investitori istituzionali possono negoziare obbligazioni sul Mercato Secondario Regolamentato all’Ingrosso (Mts) per un importo minimo di transazione di 2 milioni di euro e, nei casi non regolamentati, i singoli depositanti possono negoziare obbligazioni presso il Mot (Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Bondi di Stato). titoli, sono consentite operazioni con taglio minimo di 1.000 euro, o su altre piattaforme di negoziazione, secondo i principi di best execution introdotti dalla Mifid.

LEGGI ANCHE: “Btp Green, il Mef colloca il nuovo titolo di stato “ecologico”