Bonus TV con rottamazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha inserito nell’ultima Legge di Bilancio il bonus TV rottamazione 2022, un vero e proprio incentivo per agevolare l’acquisto di nuovi televisori che siano compatibili con gli standard di riferimento di trasmissione DVB-T2 – HEVC MAIN 10 del digital terrestre.

Il bonus TV con rottamazione

Per poter usufruire del bonus tv rottamazione 2022 sono richiesti dei requisiti, in mancanza dei quali non è possibile ricevere l’incentivo. Iniziamo col dire che la misura si rivolge a tutti i cittadini residenti in Italia, senza prevedere dei limiti Isee. Sarà poi necessario rottamare una tv acquistata prima del 22 dicembre 2018 ed essere in regola con il pagamento del canone per la radiodiffusione. Da quest’ultimo aspetto sono naturalmente escluse tutte le categorie esentate, per legge, dal pagamento del tassa annua Rai.

Da un punto di vista prettamente pratico, il bonus rottamazione tv 2022 prevede uno sconto del 20% sul prezzo di listino del televisore fino ad un importo massimo di 100 euro. C’è poi la possibilità di sommare tale cifra al precedente bonus TV – Decoder dal valore massimo di 30 euro.

Per quanto concerne la rottamazione, invece, per il cittadino sarà sufficiente recarsi nel negozio aderente al bonus e consegnare il proprio dispositivo acquistato prima del 22 dicembre 2018. Sarà compito del personale dell’esercizio commerciale procedere allo smaltimento dei rifiuti ottenendo un credito fiscale. In alternativa i cittadini interessati al bonus potranno rottamare la propria tv in un’isola ecologica autorizzata ricevendo indietro un modulo di autodichiarazione della consegna necessario per richiedere indietro l’incentivo.