Bonus TV ISEE

In Italia per il 2022 sono stati stanziati nella Legge di Bilancio 68 milioni di euro per gli incentivi economici legati all’acquisto di nuovi televisori da parte dei cittadini, per agevolare quindi il passaggio a dispositivi di ultima generazione che siano compatibili con i nuovi standard di trasmissione che a breve entreranno in vigore. I bonus tv sono due, uno che risente dell’ISEE dei cittadini ed uno che invece non presenta nessun limite in tal senso.

Bonus tv con e senza ISEE, come funziona

Iniziamo dal bonus tv che risente del valore del reddito delle famiglie. In questo caso viene previsto uno sconto di 30 euro sull’acquisto di un nuovo televisore o di un decoder di ultima generazione per quelle famiglie che presentano un ISEE inferiore a 20mila euro.

C’è poi il bonus tv rottamazione 2022 che, a differenza del precedente, non è in alcun modo legato all’ISEE. Tutti i cittadini residente in Italia potranno dunque richiedere questo sconto di 100 euro sull’acquisto di un televisore di ultima generazione, ma per farlo sarà necessario rottamare un vecchio dispositivo acquistato prima del 22 dicembre 2018. Lo smaltimento è a carico o dell’esercente aderente o del cittadino che può rottamare la vecchia televisione in un’isola ecologica convenzionata. Altro requisito fondamentale è rappresentato poi dall’essere in regola con il pagamento del canone annuo della radiodiffusione nazionale.

Bonus tv con e senza ISEE, quando scade

I due bonus tv sono cumulabili ed utilizzabili una sola volta per ciascun nucleo familiare. La scadenza è attualmente fissata al 31 dicembre 2022, anche se potrebbe essere anticipata in presenza di un esaurimento dei fondi destinati dal governo. Ricordiamo infine che la risintonizzazione degli apparecchi è partita il 3 gennaio 2022 in alcune regioni del Nord ed entro la fine dell’anno riguarderà tutta l’Italia.