ecobonus

Prene il via alle 12  dell’8 luglio il “Bonus colonnine domestiche”, che ha come obiettivo quello di sostenere l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica di veicoli elettrici da parte di persone fisiche e condomìni. Si tratta di un incentivo che viene promosso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy ed è gestito da Invitalia. La dotazione finanziaria complessiva a disposizione è di 20 milioni di euro.

Il contributo riguarda gli acquisti e le installazioni effettuate dal 1° gennaio 2024 da persone fisiche residenti in Italia e da condomìni rappresentati dall’amministratore pro tempore o da un condomino delegato.

LEGGI ANCHE: Colonnine per auto elettriche, in Italia +31,5% nel primo trimestre

Quanto copre il bonus colonnine

I contributi in conto capitale coprono l’80% del costo di acquisto e installazione delle infrastrutture di ricarica, come colonnine o wall box.

Il contributo massimo è di 1.500 euro per gli utenti privati e di 8.000 euro per l’installazione nelle parti comuni degli edifici condominiali.

Le domande possono essere presentate online a partire dalle ore 12.00 dell’8 luglio 2024 tramite la piattaforma informatica dedicata. La misura risulta essere dedicata alle molte famiglie italiane che hanno deciso di acquistare un automobile elettrica, ma non hanno la possibilità di ricaricarla.