Bonus casalinghe 2022

Per far fronte alle forti difficoltà economiche di questo periodo storico, derivanti in maggior parte dalla forte inflazione e dal caro energia e carburanti, il governo ha messo in atto una serie di misure di sostegno per le categorie maggiormente a rischio. Rientra in tale ottica il bonus casalinghe 2022. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

Bonus casalinghe 2022

Il bonus casalinghe 2022 prevede una serie di agevolazioni in favore di uomini e donne che risultano avere un reddito inferiore alla soglie stabilita dalla legge. Si tratta, in realtà, di più iniziative collegabili al bonus, visto e considerato che ce n’è una dell’Inps e un’altra del ministero delle Pari Opportunità. Soffermiamoci in particolare modo su quell’Inps che prevede un assegno sociale da destinare ai cittadini che abbiano superato i 67 anni di età e che abbiano dedicato la propria esistenza ai lavori per la cura della casa e della famiglia. Queste persone non hanno versato contributi nelle casse previdenziali, motivo per il quale non ricevono una pensione minima. È in tal senso che si introduce l’assegno, per andare a sopperire a questa carenza.

Per quanto riguarda l’anno in corso, l’importo massimo della misura assistenziale è di 468,10 euro, con la cifra che potrebbe andare ad assottigliarsi in base al reddito o allo stato civile dei richiedenti. Il reddito massimo per poter ottenere l’assegno mensile è di 6.085,30 euro annui per chi vive da solo e di 12.170,60 euro per chi è coniugato. Ecco dunque che la cifra massima prevista dalla misura, 468,10 euro, verrà erogata solo a chi non è coniugato e ha un reddito pari a 0 o comunque inferiore a 6.085,30 euro.

Per poter fare richiesta del bonus casalinghe 2022 dell’Inps è necessario presentare domanda all’Istituto o tramite il portale oppure mediante contact center o patronati e intermediari di riferimento.