Con l’approvazione del decreto Aiuti bis saranno a breve disponibili ulteriori bonus e agevolazioni contro il carovita e l’inflazione galoppante. Aiuti sono previsti anche contro il caro bollette che sta mettendo in difficoltà le aziende italiane, i lavoratori e non solo le famiglie.

Oltre al taglio degli oneri di sistema prorogato fino alla fine del 2022, il Consiglio dei ministri del governo Draghi ha raddoppiato il tetto per i fringe benefit, tra cui le bollette di luce, gas e acqua.

 

Raddoppia il tetto del bonus bollette aziendali

Sarà possibile richiedere rimborsi o coperture fino al limite di 516,46 euro per il 2022. Le misure saranno erogate a beneficio del lavoratore. Fino al 2021 i fringe benefit erano fissati a un massimo di 258,23 euro, tetto raddoppiato a seguito dei recenti accordi siglati tra aziende e sindacati.

Inoltre, l’esecutivo ha deciso di sospendere la facoltà per le aziende fornitrici di luce e gas di modificare unilateralmente le condizioni contrattuali sul prezzo, fino al 30 aprile 2023. Non saranno validi anche i preavvisi già comunicati ai clienti prima dell’entrata in vigore del decreto Aiuti Bis, a patto che le modifiche di prezzo non siano già scattate.

Fino al 31/12 resta in vigore anche il taglio degli oneri generali sulle bollette elettriche e del gas, sia per usi civili che industriali con aliquota agevolata dell’Iva al 5%.

 

Bonus sociale per luce e gas

Il governo ha stanziato 116 milioni di euro per elargire, fino a fine 2022, il Bonus sociale per luce e gas in favore di utenti domestici con reddito basso (Isee sotto i 12 mila euro). I prezzi saranno calmierati per gli over 75 e altri soggetti fragili.

 

Come richiedere i Bonus

Cliccando qui troverete l’elenco aggiornato dei Bonus attualmente disponibili, con misure in favore di imprese e famiglie. Il sito vi accompagna attraverso le procedure per richiedere i benefici. La pagina è in costante aggiornamento sulla base dei decreti via via approvati.

O comunque potrete rivolgervi dai patronati Caf.

Ai titolari d’impresa suggeriamo di seguire anche la piattaforma Incentivi.gov.it .