Bonus 200 partite iva domanda
Bonus 200 partite iva domanda

Bonus 200 partite iva, click day rimandato: ecco quando e come fare domanda.

VEDI ANCHE: Bonus 350 euro per le partite iva: i requisiti e come richiederlo

Il click day del Bonus 200 euro per Partite Iva è stato rinviato. Si potrà richiedere il Bonus 200 euro a partire dalla settimana prossima, lunedì 26 settembre 2022. Lo ha annunciato l’AdePP, l’Associazione degli enti previdenziali privati.

Chi potrà richiedere il Bonus 200 euro

Questa misura è stata pensata per chi, nel 2021, ha dichiarato un reddito inferiore a 35mila euro. Inoltre, i liberi professionisti che vorranno beneficiarne dovranno essere iscritti alla gestione previdenziale alla data di entrata Dl 50/2022.

Bonus 200 euro: requisiti per richiederlo

Il Bonus 200 euro potrà essere richiesto dalle seguenti categorie:

  • Lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali Inps;
  • Professionisti iscritti agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza. Bisognerà essere già iscritti alle gestioni previdenziali, con Partita Iva e attività lavorativa già avviata;
  • Lavoratori e Partite Iva che nel periodo d’imposta 2021 abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 35mila euro. Dal computo di questa soglia di reddito vanno esclusi i trattamenti di fine rapporto, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata;
  • Lavoratori e Partite Iva che abbiano eseguito almeno un versamento, totale o parziale, per la contribuzione dovuta alla gestione di iscrizione per la quale è richiesta l’indennità, con competenza a decorrere dall’anno 2020. Da questa categoria sono esclusi gli iscritti di recente per i quali non risultino scadenze di pagamento.

Secondo le stime saranno circa 3 milioni le Partite Iva italiane che richiederanno il Bonus di 200 euro. Per questa misura sono stati messi a disposizione 600 milioni di euro.

Come richiedere il Bonus 200 euro

La domanda va presentata all’Inps o all’ente di previdenza cui è obbligatoriamente iscritto.

Chi è iscritto sia ad una Cassa di previdenza che all’Inps dovrà presentare domanda all’istituto nazionale di previdenza Inps. Coloro i quali sono iscritti a più Casse dovranno inviare la domanda solo a una di esse.

ATTENZIONE: Il beneficio sarà concesso in ordine cronologico di arrivo delle domande e sarà sospeso a esaurimento delle risorse messe a disposizione.

Il Bonus 200 euro per le Partite Iva potrà essere richiesto anche tramite la piattaforma del sito Inps o MyInps. Attraverso un patronato o commercialista che cura la propria Partita Iva.

Oppure telefonando al Contact center Inps raggiungibile al numero 803 164, gratuito da telefono fisso. O al numero 06 164 164 da cellulare, a pagamento in base alla tariffa applicata dai diversi gestori. Il servizio telefonico è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 20 e il sabato dalle ore 8 alle ore 14 (ora italiana).