Blackrock
Credit by MichaelVi - stock.adobe.com

BlackRock supera se stessa e mette a segno l’acquisizione più grande della sua storia, dopo quella che la portò ad acquisire le attività patrimoniali di Barclays nel 2009. L’acquisto della società di private equity Global Infrastructure Partners ha comportato un esborso per circa 12,5 miliardi di dollari in contanti e azioni. A darne notizia è il Wall Street Journal. Verrà effettuato un pagamento di 3 miliardi di dollari in contanti e 12 milioni di azioni proprie per un valore di 9,5 miliardi in base al prezzo di chiusura di giovedì. Ancora oggi sono i sei soci fondatori a mantenere la maggioranza di Gip. Diventeranno tra i maggiori azionisti di BlackRock acquisendo circa l’8% delle azioni in circolazione, secondo fonti riportate dal Wsj. Cinque dei sei soci fondatori si uniranno a BlackRock: fra loro l’amministratore delegato Bayo Ogunlesi che entrerà nel consiglio di amministrazione del gestore patrimoniale dopo avere lasciato la posizione nel cda di Goldman Sachs.

Blackrock finalizzerà l’accordo entro il secondo o il terzo trimestre 2024

Grazie a questa operazione BlackRock acquisisce un gestore di fondi infrastrutturali con circa 100 miliardi di dollari in gestione e 80 miliardi di dollari di entrate combinate dalle società in portafoglio. L’accordo dovrebbe essere finalizzato nel secondo o terzo trimestre dell’anno: in seguito BlackRock fonderà le attività di Global Infrastructure Partners assieme alla sua divisione attiva sulle infrastrutture, puntando alla creazione del secondo gestore di infrastrutture a livello globale con oltre 150 miliardi di dollari di asset in gestione, dietro solo a Macquarie Infrastructure. Appena tre giorni fa BlackRock aveva annunciato la cancellazione di 600 posti, ovvero il 3% della sua forza lavoro globale, in un processo di “riallocazione delle risorse”.

LEGGI ANCHE: Blackrock ha aumentato gli investimenti sui titoli dell’IA (e perché)