Silvio Berlusconi sbarca su TikTok e debutta già da Mega Influencer. Giovani e meme scatenati.

Non poteva essere altrimenti. Da esperto navigato qual è nelle comunicazioni, Silvio Berlusconi ha esordito da Mega influencer su TikTok (qui il suo account) e (qui le categorie di influencer su TikTok). E ha già sfoderato il suo repertorio: le barzellette del Cav.

Il suo video di debutto sul social cinese ha totalizzato ben 3,2 milioni di visualizzazioni raccogliendo 323mila nuovi followers. Le reazioni sulla piattaforma giovanile non sono mancate: subito 19mila commenti, 71mila condivisioni e rilanci. Il video è stato salvato già 27mila volte ed è già pronto per ispirare meme e montaggi video satirici, come quello del gruppo Facebook Prossimi Congiunti con le immagini tratte dalla terza stagione di Twin Peaks montate sopra.

Insomma, l’ouverture da coupe de théatre ha funzionato, almeno per ora, in campagna elettorale, quando la politica va in scena nel teatrino.

Il video satirico di Prossimi Congiunti Berlusconi è su TikTok

Berlusconi adotta un linguaggio giovanile a suon di TikTok

Questi sono comunque numeri che non è detto si traducano in voti, anche perché l’elettorato giovanile è il più distante dal linguaggio dei politici. Tuttavia, a differenza della prima di Calenda (appena 16mila like al suo account), l’ex premier e leader di Forza Italia ha utilizzato un linguaggio più colloquiale, fresco, ha parlato di meno tasse sul lavoro e assunzioni giovani al lavoro, ha scherzato sulla sua età e ha persino concluso ciondolando il capo a suon di TikTok, come a voler inscenare una gag tra vecchi amici e nipoti che vanno a trovare il nonno in casa. L’effetto è risultato grottesco e poco spontaneo, tanto da sembrare un conduttore decotto di Bim Bum Bam.

 

I giovani di oggi non sono gli elettori del ’94

Il vecchio leader che nel 1994 debuttò in televisione da candidato presidente del Consiglio, con la calzamaglia davanti alla telecamera e i ritratti di famiglia tradizionale sulle spalle, proferì il celebre messaggio: “L’Italia è il Paese che amo”. Oggi, su TikTok ha nuovamente cambiato sfondo e scenografia, più asciutti e da reel adeguato al social giovanile e niente ritratti o cimeli istituzionali. Logo piccolo del partito, un linguaggio sconosciuto ai giovani. Ma nel frattempo è passata un’epoca, ha governato tante volte e sono accadute molte vicende.

Quello era il 1994, un’altra epoca e un livello di percezione del mondo differente. Quelli erano gli anni della casalinga di Voghera. Oggi pensiamo davvero che i giovani siano così ingenui da sacrificarsi come target di una politica concepita come barzelletta? Pensiamo davvero che siano gli stessi elettori del ’94? Non lo sono, tanto è vero che si stanno scatenando i meme. TikTok ha proprio la reputazione di essere un social leggero e scacciapensieri. Tutto, tranne che serio e risolutivo.

Simile, in fondo, nella forma intendo, è il caso di Calenda, che ha iniziato parlando di “politica seria”, come se Tik Tok fosse l’arena dei talk televisivi o l’aperitivo a fine lezione universitaria.

 

La barzelletta di Berlusconi su TikTok

E infatti, in questi minuti l’account di Berlusconi ha aggiunto un terzo video con una barzelletta su Putin, Biden e il Papa. Le barzellette sono uno dei suoi più grandi cavalli di battaglia. Qui per ascoltarla . TikTok sta spopolando in generale proprio per lo spazio dedicato a video surreali, cringe e comici. La piattaforma ideale per raccontare barzellette. In questo caso, Silvio cavalca lo stereotipo delle gag che hanno contraddistinto i suoi mandati e i summit europei (Ricordate il cucù alla Merkel?). “Ma la barzelletta è terapeutica“, ha spiegato.

@silvio.berlusconi Salve ragazzi, ci siamo incontrati per la prima volta su #TikTok, che per quanto mi riguarda avrei preferito chiamare Tik Tok Tak. Cosi è più completo! Vi ho detto che vi avrei intrattenuti su argomenti che possono riguardarvi da vicino. Ma ho pensato anche che per mantenere i rapporti con gli altri bisogna tendere alla massima cordialità. Uno degli strumenti per arrivare a farlo sono le #barzellette, perchè sono terapeutiche. Poi penseremo a parlare di programmi. Tik Tok Tak! #silvioberlusconi #berlusconi #forzaitlia🇮🇹 ♬ suono originale – Silvio Berlusconi

 

Berlusconi su TikTok: che effetto farà alle urne?

Sarà in ogni caso una bella sfida tra Berlusconi (terzo al momento tra i candidati politici alle elezioni 2022) e gli altri. Al primo posto c’è Matteo Salvini (542mila like). Segue Giuseppe Conte (244mila mi piace). Poi il Cav che nelle prossime ore insidierà i primi due. Al quarto Giorgia Meloni (105mila seguaci), Carlo Calenda appena 15,7mila followers) e il suo nemicoamatissimo ora alleato del Terzo Polo (all’insaputa di Draghi), Matteo Renzi con quasi 8mila pollici all’insù.

 

Meme scatenati: “Silvio portaci la to*a”

Il colpo d’effetto c’è stato e i meme di satira, tra cui quello con lo slogan “Silvio portaci la to*a“, dimostrano che l’esposizione mediata ha funzionato. Il colpo di coda del Caimano si è sentito, ora vedremo che effetto farà alle urne.