REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) – Carabinieri e Guardia di finanza, insieme al personale della Direzione Investigativa Antimafia, hanno sequestrato beni per un valore superiore a 200 milioni di euro riconducibili a quattro noti imprenditori di Reggio Calabria, indiziati di appartenenza e contiguita' alle piu' importanti cosche del capoluogo.
I quattro erano stati arrestati, nell'aprile del 2018, nell'ambito dell'operazione 'Monopoli', con l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, intestazione fittizia di beni e autoriciclaggio.
(ITALPRESS).
vbo/com
19-Nov-19 09:09