L’azienda beauty tech Eco Bio Boutique ha sviluppato Olivia Hub, il software che grazie a complessi algoritmi di AI, calcolo statistico e Machine Learning ottimizza, e personalizza le relazioni con i clienti, riduce l’impatto ambientale e garantisce al consumatore finale, ingredienti che provengono da una filiera sostenibile e controllata.

La piattaforma innovativa sviluppata “in house” da Eco Bio Boutique è nata da quella che prima era un piccola erboristeria nel cuore di Salerno, oggi sono i numeri a raccontare lo sviluppo ed il progresso innovativo della società beauty tech che, per i suoi prodotti, utilizza ingredienti esclusivamente made in Italy, biologici, 100% naturali e dai packaging ecosostenibili.

Partito nel Duemila con due dipendenti che lavoravano nell’erboristeria, dal 2017, anno in cui il marchio è stato acquisito e rivoluzionato da due giovani imprenditori, Simone Spizzichino e Giacomo Imperiolini, grazie al connubio innovazione digitale, sostenibilità e attenzione all’ambiente e alla cura della pelle, il brand è letteralmente esploso. Con oltre 100mila clienti, solo nell’ultimo anno, Eco Bio Boutique ha venduto e consegnato130mila prodotti in tutta Italia.

Algoritmi di AI, Machine Learning e Big Data 

Olivia Hub permette il controllo e smistamento degli ordini in arrivo dell’ecommerce verso le Warehouse di destinazione per ottimizzare il processo di spedizione, abbattere costi e inquinamento ambientale dovuto ai trasporti più lunghi.

“Per ogni ordine che arriva viene selezionata la Warehouse più vicina all’indirizzo del destinatario” – spiega Simone Spizzichino, CEO di Eco Bio Boutique – in modo da abbattere i costi e ridurre l’impatto ambientale della spedizione”.

L’Intelligenza Artificiale sviluppata da Eco Bio Boutique, grazie a complessi algoritmi di calcolo statistico e Big Data, riesce ad attingere quotidianamente a migliaia di dati ed informazioni, poi attraverso algoritmi di Machine Learning riesce ad apprendere ed elaborare e conoscere con largo anticipo stagionalità e andamento di un determinato prodotto e garantire quindi al consumatore finale, ingredienti selezionati che provengono da una filiera sostenibile e controllata.

Il software inoltre ottimizza e semplifica la Gestione della Customer Care pre e post acquisto per tutti i paesi di attività, consentendo la comunicazione tramite SMS, Whatsapp, chiamate, in entrata e in uscita, ottimizzando il processo di riconoscimento del cliente, mostrando lo storico ordini e indicando le informazioni più importanti, ad esempio numero di tracking, quantità di prodotti ordinati, tipologia di pagamento e stato della spedizione. “ Ed Olivia Hub – prosegue Spizzichino – gestisce lo stock per ogni magazzino, calcolando l’andamento a livello sia storico che statistico di ogni singolo prodotto”.

Inoltre è in corso di implementazione un sistema di intelligenza artificiale che permette di calcolare al meglio la quantità di stock necessaria per ogni singola tipologia di prodotto su una determinata country. “Questo andrà ad ottimizzare i processi di approvvigionamento e ad abbattere anche in questo caso, l’inquinamento”- spiega. “ Inoltre, viste le difficoltà di approvvigionamento delle materie prime per la produzione dei cosmetici, date dal periodo storico che stiamo vivendo, questa tecnologia verrà a breve applicata anche alle tematiche legate alla filiera di produzione di laboratorio”.