Risultati Unicredit da record
Andrea Orcel, ad di Unicredit

Potrebbe essere oggi, domani forse. I rumors non smettono di tambureggiare: questo week end potrebbe scattare l’OPA (o essere avanzata una proposta) di Unicredit sul Banco Bpm. L’indiscrezione è stata lanciata ieri dalle colonne del Messaggero secondo il quale l’operazione è al vaglio dei “piani alti della finanza” ed anche di “ambienti di governo” e c’è chi “non esclude che a cavallo del week end Unicredit possa farsi avanti con una proposta” e “chi parla addirittura di OPA”.

Per Unicredit “tutte le opzioni sono sul tavolo”

Voci non confermate ufficialmente, anzi. Un portavoce di Unicredit ha smentito la convocazione di un CdA straordinario, rimarcando che l’istituto di Piazza Gae Aulenti «in coerenza con il Piano Strategico 2022-2024, continua a valutare tutte le opzioni strategiche disponibili e non mancherà di tenere informato il mercato di qualsiasi sviluppo concreto». E dal Banco Bpm l’unico commento è stato «non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione in merito». Anche il Ministro dell’Economia Daniele Franco, nella conferenza stampa del Governo, non ha mancato di fare una battuta sul caso puntualizzando che l’esecutivo «non può interferire nelle scelte delle banche private».

Saranno rumors ma Banco Bpm vola in Borsa

Di certo c’è che la strategia del gruppo di piazza Gae Aulenti, indebolito negli ultimi anni (nel mercato lombardo, il più importante del mondo bancario, è stata scavalcato per quote di mercato da Intesa, Banco Bpm e Bper e l’operazione con Monte Paschi è rimasta ferma al palo) non può prescindere da acquisizioni in grado di riportarla a competere: un eventuale deal con Banco Bpm, ad esempio le consentirebbe di costruire un player in grado, appunto, di contendere a Intesa Sanpaolo il primato di maggiore banca italiana. La notizia ovviamente ha messo in fibrillazione il mondo del banking e i mercati. Spingendo in Borsa il titolo di Banco Bpm che prima ha faticato a entrare agli scambi, poi ha corso e chiuso a +9,8% a 3,551 euro. Poco mossa invece Unicredit (-1% a 15,69 euro).