Una nuova iniziativa di Banca Sella supporterà la clientela nella transizione energetica e green con fondi destinati alla realizzazione di quanto previsto del PNRR.

Fondi destinati al fotovoltaico

In un contesto caratterizzato anche dall’incremento dei costi del gas e dell’energia elettrica, Banca Sella mette infatti a disposizione nuovi fondi a sostegno delle aziende che intendono partecipare al bando “Parco Agrisolare”. Il bando, previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) ha lo scopo di incentivare l’installazione di impianti fotovoltaici nel settore agricolo, zootecnico e agroindustriale.

I finanziamenti “Energia Pulita” di Banca Sella, di durata variabile in funzione dell’intervento e delle esigenze dell’impresa, possono essere utilizzati sia per la realizzazione dei progetti ammessi al bando “Parco Agrisolare” che beneficeranno dei contributi pubblici previsti, sia per finanziare ulteriori investimenti in ottica di riqualificazione energetica anche non rientranti in tale bando.

Obiettivo: riduzione dei consumi energetici

Le risorse previste dal bando “Parco Agrisolare” sono destinate alla realizzazione di interventi in questi ambiti per un valore di 1,5 miliardi di euro. Tali fondi sono destinati prevalentemente a investimenti per la rimozione e smaltimento dei tetti esistenti e alla costruzione di nuovi tetti isolati, alla creazione di sistemi automatizzati di ventilazione e di raffreddamento e all’installazione di pannelli solari e sistemi di gestione intelligente dei flussi e degli accumulatori. Obiettivo finale della misura è quello di ridurre i consumi energetici tramite l’installazione di pannelli fotovoltaici con una nuova capacità di generazione di 375.000 Kw da energia solare entro il 2026.

“Questa nostra iniziativa rientra nell’ambito delle misure e degli impegni del Gruppo in ottica ESG – afferma Andrea Massitti, Head of corporate and small business di Banca Sella – l’obiettivo è di sostenere le imprese italiane nel loro percorso di transizione energetica utilizzando le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e mettendo a loro disposizione anche liquidità aggiuntiva purché gli investimenti rientrino nell’ambito dello sviluppo del piano”.

Le imprese interessate potranno presentare le domande sul portale del GSE, nella sezione “Parco Agrisolare”, a partire dalle 12 del 27 settembre e fino alle 12 del 27 ottobre 2022. Le agevolazioni verranno concesse sino ad esaurimento delle risorse disponibili.