Banca Ifis
Frederik Geertman, ceo di Banca Ifis

Banca Ifis ha chiuso il primo semestre 2022 con oltre 1,4 miliardi di euro di crediti
non performing acquistati, confermando così il proprio ruolo di market leader nel segmento small ticket unsecured. Nello specifico, nel primo semestre 2022, la Banca ha finalizzato 6 operazioni. A seguito di queste acquisizioni, il portafoglio di proprietà del Gruppo Banca Ifis equivale a 22,9 miliardi di euro di valore nominale a cui si aggiungono 2,5 miliardi di euro in gestione conto terzi per un ammontare complessivo di 25,4 miliardi di euro (valore nominale).

Ernesto Fürstenberg Fassio e Frederik Geertman

Un altro anno da leader nel Npl Unsecured

“Anche nel 2022 – spiega Frederik Geertman, Amministratore Delegato di Banca Ifis – il nostro istituto si posiziona come leader nel settore Npl unsecured e partner di fiducia per banche e fondi di investimento, continuando a svolgere, soprattutto in questa fase particolarmente complessa dell’economia del Paese, un importante ruolo di
sostegno all’economia reale. In linea con gli obiettivi del nostro nuovo piano industriale 2022-2024, siamo impegnati costantemente nell’innovare e migliorare i nostri processi. Monitoriamo inoltre rigorosamente la valutazione del nostro operato da parte dei debitori, realizzando circa 60 mila telefonate annue di customer assistance. Il nostro lavoro costante e il nostro elevato livello di specializzazione, anche nel primo semestre di quest’anno ci hanno permesso di realizzare incassi importanti sui portafogli di Npl acquisiti, confermando il nostro ruolo di principale investitore in Italia nell’asset class di riferimento”.

Due milioni di posizioni debitorie in gestione a fine semestre

Banca Ifis, alla fine del semestre, ha in gestione 2,2 milioni di posizioni debitorie, che sono gestite attraverso piani sostenibili di recupero costruiti “a misura del cliente” sia per quanto riguarda la durata del piano di rientro sia per l’importo delle rate, consentendo così ai debitori di gestire in maniera sostenibile il rimborso, sanare la propria situazione e accedere nuovamente al credito. Attraverso le sue due società operative, Ifis Npl Investing e Ifis Npl Servicing, il Gruppo Banca Ifis assicura una gestione verticale dell’intera filiera del credito deteriorato, dall’acquisto all’onboarding del portafoglio, fino all’incasso. L’obiettivo della re-inclusione finanziaria dei clienti viene raggiunto grazie al metodo sviluppato dal
team di Ifis Npl Servicing che si è aggiudicata il rating “1-” per Fitch.