Banca d'Italia

Dopo il successo del Btp Italia il Ministero dell’Economia e delle Finanze lancia un’altro prodotto. Il 28 novembre 2022 effettuerà un’operazione di concambio presso la Banca d’Italia, con il metodo dell’asta marginale e con determinazione discrezionale del prezzo di aggiudicazione e della quantità assegnata. Sarà offerto il nuovo titolo a cinque anni, che pertanto non sarà incluso tra i titoli in emissione nelle aste a medio/lungo termine che verranno annunciate domani, a fronte dell’acquisto di cinque titoli.

LEGGI ANCHE: Gli investitori esteri all’assalto dei Btp Italia, sono il 51,9%

Un importo limitato a 5mila milioni di euro

Il nuovo titolo in emissione sarà: L’importo nominale emesso del suddetto titolo non potrà eccedere i 5.000 milioni di euro. I titoli ammessi al concambio (oggetto del riacquisto) saranno: CCTeu IT0005185456 (emissione 15 gennaio 2016 e scadenza 23 luglio 2023), Btp IT0005215246(**) (emissione 15 settembre 2016 e scadenza 15 ottobre 2023), Btp IT0005482309 (emissione 28 gennaio 2022 e scadenza 29 novembre 2023), CCTeu IT0005399230 (emissione 15 dicembre 2019 e scadenza 15 dicembre 2023), e CCTeu IT0005311508 (emissione 15 ottobre 2017, scadenza 15 aprile 2023).

Il giorno stabilito per l’operazione, alle ore 10, verranno annunciati i prezzi dei titoli in riacquisto ammessi al concambio. Le offerte degli operatori dovranno pervenire alla Banca d’Italia tramite Rete Nazionale Interbancaria entro le ore 11 del giorno dell’asta.
Saranno escluse le offerte formulate a prezzi ritenuti non convenienti sulla base delle condizioni di mercato. Sono ammessi a partecipare al concambio esclusivamente gli “Specialisti in titoli di Stato”. Non è prevista la corresponsione di provvigioni di collocamento. Il regolamento dell’operazione è fissato per il giorno 30 novembre 2022.

LEGGI ANCHE: Btp Italia al via: il collocamento parte col botto

Nella stessa data è fissato anche il regolamento dei Bot a sei mesi che sono stati emessi il 22 novembre.