Il 10 giugno, in contemporanea sulla spiaggia di Genova Foce in Liguria e nelle riserve naturali di Macchiatonda e Torre Flavia nel Lazio, i collaboratori e volontari dell’associazione AXA Cuori in Azione provenienti dalle sedi di Milano, Torino, Genova e Roma, si sono uniti in un gesto simbolico per celebrare l’importanza del mare e della tutela della sua biodiversità.

Al cuore dell’iniziativa, realizzata insieme a Worldrise, organizzazione no-profit impegnata da oltre un decennio in iniziative di conservazione efficace dei mari italiani e partner di lungo periodo di AXA Italia, un’attività di clean-up, accompagnata da bio-passeggiate, al fianco di esperti biologi di Worldrise, che ha consentito la raccolta finale di circa 400 kg di rifiuti in plastica, vetro e indifferenziati.

L’evento si inserisce nel programma dell’“AXA Week for Good”, settimana che ogni anno il Gruppo AXA dedica alla sostenibilità e alla responsabilità d’impresa, con il coinvolgimento attivo di tutti i collaboratori presenti in 50 Paesi nel mondo in progetti e attività concrete a supporto della comunità. 

Nell’edizione italiana di quest’anno, dal 3 al 7 giugno, anche un ricco programma educativo alla scoperta dell’acqua, del mare e dell’importanza della sua biodiversità, attraverso webinar, incontri, sondaggi e quiz online per stimolare la consapevolezza.

 

La tutela della biodiversità

 

Tra i momenti più significativi, un webinar sull’importanza della tutela della biodiversità dei mari con il contributo di Mariasole Bianco, Presidente & Co-Founder di Worldrise e un’esperienza di “water tasting” per saggiare tipologie e qualità di acque differenti nelle sedi, con la partecipazione di Beatrice Cantoni, giovane ricercatrice finanziata dall’AXA Research Fund e Junior Assistant Professor al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale del Politecnico di Milano, impegnata in un progetto di ricerca per lo sviluppo di una strategia basata sull’analisi di rischio in grado di indirizzare le future politiche in ambito idrico-alimentare.

La bellezza del mare è stata infine celebrata con l’allestimento, nelle diverse sedi, di ARS MARIS, mostra itinerante organizzata da Worldrise con opere a tema Mar Mediterraneo che artisti e creativi provenienti da tutta Italia hanno donato all’organizzazione e che i collaboratori possono acquistare per sostenere i progetti dell’associazione. Un modo diverso e originale, per riflettere, anche grazie al linguaggio dell’arte, sui rischi legati ai cambiamenti climatici.

Alla base della scelta di AXA Italia, continuare a rafforzare il proprio ruolo sociale con azioni concrete, uno dei pilastri del nuovo Piano strategico “2024 – 2026”, portando anche un messaggio che sia d’ispirazione e sensibilizzazione sull’importanza di agire, insieme, per un futuro più sostenibile, in linea con la Ragion d’essere di AXA: “agire per il progresso dell’umanità, proteggendo ciò che conta”.