Aifi seguirà la delega sulla riforma organica della disciplina del mercato dei capitali

È stato approvato in via definitiva dal Senato il testo del DDL Capitali che l’associazione ha seguito nei tavoli istituzionali dedicati. Tra le novità di maggiore impatto per il settore rientrano le misure di semplificazione procedurale per la quotazione, che possono facilitare il processo di disinvestimento da parte dei gestori di private capital, la semplificazione del regime di vigilanza per le Sicaf eterogestite e l’estensione della qualifica di controparti qualificate agli enti previdenziali privati, come chiesto da AIFI, con l’obiettivo di offrire loro il diritto di accedere ad una più ampia gamma di investimenti. Inoltre, il provvedimento elimina alcuni elementi di goldplating dall’ordinamento italiano allineandolo alle altre giurisdizioni.

Aifi seguirà anche il processo di delega al governo per emanare i decreti legislativi che dovranno varare una riforma organica delle disposizioni in materia di mercato dei capitali previste dal Testo Unico della Finanza.