Il codice degli appalti, approvato nell’attuale versione dal governo Meloni alla fine di dicembre, che andrà definitivamente approvato – ai fini dell’adesione agli obblighi europei connessi al Pnrr – entro il 31 marzo, è pieno di errori. A nulla è valso il lungo lavoro di preparazione condotto in gran parte dal governo Draghi.

Ma la bozza, pur tra questi errori da correggere, presenta anche alcuni aspetti interessanti. Come superare quegli errori e valorizzare le opportunità è dunque l’oggetto del webinar – il primo del 2023 – organizzato da Economy Group con Rödl & Partner per giovedì 26 dalle 12 alle 13.15 on line in diretta sul sito di Economy, sul canale YouTube di Economy Group e sul profilo Facebook di EconomyMagazine dove rimarrà poi a disposizione degli utenti.

Il titolo del webinar è dunque: “Appalti: il nuovo codice tra toccasana e rischio Far West” e gli speaker, moderati dal direttore di Economy Sergio Luciano, sono protagonisti di primo piano dei settori coinvolti da questa tematica.

Ad aprire l’evento, una breve intervista con Giuseppe Busia, presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione – A.N.A.C.. Quindi, la tavola rotonda, cui interverranno Gianni Cicero, presidente del Network Valore Impresa; Anna Maria Desiderà, avvocato e associate partner Rödl & Partner; Nicoletta Fayer Leidi, direttore Assimpredil ANCE e Sergio Santoro, ex magistrato italiano, ed ex presidente aggiunto del Consiglio di Stato.