All'alba del terzo millennio il disguido è a portata di click

È possibile che nel 2019 uno dei Comuni più all’avanguardia e dinamici d’Europa perda la possibilità di avere un extra-gettito (da procedure sanzionatorie) solo perché quelli che dovrebbero essere semplici automatismi non funzionano? La storia è questa. Il cliente, alcuni mesi fa, si presenta in studio con un plico piuttosto corposo di sanzioni stradali dovute a ripetute violazioni del divieto di accesso, con la propria auto, in zone a traffico limitato. Risultato: il Comune gli contesta, nell’arco di alcuni mesi, sanzioni per oltre 6.300 euro. Peccato che tutte le multe siano state nel frattempo notificate ad un indirizzo di residenza non più funzionale, dal momento che il malcapitato cliente aveva già trasferito la residenza da un comune dell’hinterland alla sua attuale dimora in città (ovviamente, con regolare trafila burocratica: richiesta e accettazione della nuova residenza da parte dell’anagrafe). A distanza di alcuni mesi, non riscontrando i pagamenti delle multe, il Comune provvede infine a notificare l’ingiunzione di pagamento, questa volta al nuovo indirizzo. Fatto sta che il cliente adisce le vie giudiziarie e, a conclusione, il Giudice di Pace sentenzia la revoca dell’ingiunzione, poiché non era provato che i verbali di accertamento fossero stati regolarmente notificati. Il tutto con vittoria di spese di giudizio: eh sì, perché il famoso Comune ha anche dovuto riconoscere le spese legali al nostro protagonista. Non solo non si è reso conto del disguido tecnico-burocratico che gli ha fatto perdere il gettito da sanzioni, ma ha anche insistito nel volersi costituire in un giudizio che poteva benissimo essere risolto ab origine con un annullamento d’ufficio (almeno) risparmiando le spese. Ora, per tornare alla domanda iniziale, dobbiamo purtroppo rispondere affermativamente: all’alba del terzo decennio degli anni duemila, in un’epoca di esasperata informatizzazione, digitalizzazione, fatturazione elettronica e tentativi più o meno seri di sburocratizzazione, è ancora possibile che un evoluto Comune italiano perda la possibilità di incassare delle (sacrosante) sanzioni stradali solo perché un ufficio non riesce a comunicare all’altro l’indirizzo (corretto) di residenza di un cittadino. Cosa che dovrebbe essere a portata di click. Cose dell’altro millennio!