Africa
Andrea Cafà, Presidente di Cifa Italia

Ci vuole un impegno comune che tocchi tutte le forze politiche sull’Africa. A lanciare l’appello è il presidente di Cifa Antonio Cafà.

“L’incontro organizzato dal ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Antonio Tajani e voluto dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni sta generando un’aria di fiducia in Italia, in Europa e in molti paesi africani. Dopo che tanti hanno parlato, negli ultimi trent’anni, di sinergia tra Europa e Africa, la conferenza internazionale su sviluppo e immigrazione ha compiuto un passo determinante in questa direzione” ha commentato Andrea Cafà, presidente dell’associazione di imprese CIFA Italia.

Le imprese apprezzano le buone relazioni con l’Africa

Anche gli iscritti a Cifa sono particolarmente favorevoli a questo tipo di intese.

“I nostri associati vedono con favore e con interesse questa progettualità finalizzata a creare buone relazioni, a formare competenze e a rafforzare le sinergie tra i due continenti. La formazione, di cui si è parlato, consentirà agli abitanti dei paesi africani vicini di scegliere liberamente se restare nel proprio paese o se andare in Europa o in altri continenti. La formazione attiverà un processo virtuoso di crescita e di benessere per tutti. I suoi effetti ci stupiranno!” prosegue Cafà.

Proprio per questo l’appello è stato rivolto a tutte le forze politiche

“Le imprese associate a CIFA Italia chiedono a tutte le forze politiche di condividere le proposte del Governo volte al rafforzamento delle relazioni tra Italia e paesi africani, tra Europa e Africa” aggiunge.

E conclude: “Il Piano Mattei, voluto dalla premier Meloni, è un progetto davvero fondamentale, perché in grado di leggere e di interpretare il cambiamento, collocando il nostro paese e il nostro continente tra gli attori principali di un nuovo equilibrio internazionale capace di generare lavoro dignitoso per tutti e sviluppo sostenibile”.

LEGGI ANCHE: Cafà, Cifa Italia: sì allo stop al Superbonus 110%